#ivp13 A Padova torna In viaggio verso la Professione

Uniferpi Padova, in collaborazione con il corso di laurea triennale in Comunicazione dell’Università degli Studi di Padova e Ferpi Triveneto, organizza un secondo ciclo di workshop sui mestieri della comunicazione e delle relazioni pubbliche che si svolgeranno i giorni 16, 17, 22, 23 e 24 aprile.

Da Martedì 16 aprile si rinnova a Padova l’appuntamento con #ivp13 – in viaggio verso la professione, seconda (e ultima per quest’anno) sessione di workshop organizzata e promossa da UniFerpi Padova.

Ci eravamo lasciati a inizio febbraio, immersi in un dibattito tra il marketing e le RP online, un confronto a chiusura di una vera full immersion nei mestieri delle RP e della comunicazione.

Giornate in cui si sono trattati temi come il rapporto tra culture e comunicazione, il crisis management, il social media marketing e le online media relation (qui il link allo Storify Uniferpi Padova) alle quali hanno partecipato studenti del corso di laurea magistrale in Strategie di Comunicazione dell’Università di Padova.

Questo è stato #ivp13 nella sua prima parte.

E siamo di nuovo pronti a partire.

Il programma dal 16 al 24 aprile è, come di consueto, ricco di appuntamenti stimolanti.

Il ruolo di apripista è affidato martedì 16 al duo Giampietro Vecchiato – Fabio Ventoruzzo con “Relazioni Pubbliche, Relazioni Istituzionali e Lobby”: una doverosa introduzione alle RP tenuta dal socio Ferpi, nonché docente presso l’ateneo patavino, Giampietro Vecchiato (PR Consulting) e poi via, Fabio Ventoruzzo (FB & Associati) ci introdurrà al mondo del lobbying. Grande spazio sarà dedicato a una simulazione che coinvolgerà i partecipanti, una maniera smart per far comprendere come si muove un lobbista ‘dal di dentro’.

Il 17 aprile sarà il turno di Cristina Rigutto (Tuttoslide.com) con un incontro dal titolo “Comunicazione in pubblico e Public Speaking per principianti”; il 22 sarà la volta di Mario Rodriguez (Ferpi – MR & Associati) con “La comunicazione politica nell’era digitale” mentre Giorgio Soffiato (MarketingArena), con Giancarlo Camoirano (Ferpi – MarketingArena) affronteranno martedì 23 “L’abc dei progetti di comunicazione 2.0”.

#ivp13 terminerà il 24 aprile, giornata in cui, assieme a Massimo Casagrande (Ferpi – PVB & PArtners) cercheremo di dare risposte concrete a una domanda che spesso si ripropone: “Misurare le media relations? Si può?”.

Non solo dunque teoria, ma anche spazio alla pratica che vedrà gli studenti alle prese con simulazioni, livetwitting, esercitazioni e molto altro ancora.

Del resto l’obiettivo di UniFerpi è:

Creare e consolidare le relazioni tra il mondo professionale e universitario, attraverso lo scambio reciproco di strumenti ed esperienze tra i professionisti di oggi e quelli di domani.

E tu, ci sarai? Segui #ivp13

UniFerpi Padova ti aspetta!

Lisa Scudeler – Silvia Zanatta – Giacomo Scheich

Uniferpi Padova uniferpipadova@gmail.com

Annunci

On the Move 2012 – Crossmedialità e innovazione. Quale futuro per la comunicazione sociale?

Uniferpi Padova, in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova, ospiterà Venerdì 8 giugno 2012 ore 9.30-12.30 presso aula Calfura 2 (Palazzo Maldura, via Beato Pellegrino, 1, Padova) la VI tappa del Roadshow ON THE MOVE 2012 , promosso da Fondazione Pubblicità Progresso .

Crossmedialità e innovazione: quale futuro per la comunicazione sociale? Questo l’oggetto del confronto che avverrà alla presenza del Dott. Alberto Contri (Presidente Fondazione Pubblicità Progresso) e della Dott.ssa Rossella Sobrero (Consigliere Fondazione Pubblicità Progresso) che, con il prezioso intervento di alcuni docenti dei corsi di laurea in Comunicazione e Strategie di Comunicazione, come la Prof.ssa Maria Grazia Busà, il Prof. Vittorio Montieri e il Prof. Vincenzo Romania, andranno ad analizzare tematiche inerenti la comunicazione sociale e i suoi sviluppi nell’era della rivoluzione digitale e dei social media.

Con l’occasione sarà presentata anche la VI Edizione del concorso ON THE MOVE.

Gli obiettivi generali del concorso sono quelli di promuovere presso i giovani  la cultura della comunicazione sociale, raccogliendo inoltre stimoli, idee, suggerimenti sui temi al centro dell’attenzione. L’edizione 2012 richiede ai partecipanti di immaginare di essere un giornalista o un pubblicitario a seconda delle inclinazioni personali e immaginare di essere nel 2021, anno in cui la Fondazione Pubblicità Progresso compirà 50 anni.

Il concorso mette in palio 15 viaggi a Strasburgo con visita al Parlamento Europeo e la partecipazione a novembre a Milano a un evento di Pubblicità Progresso. Per maggiori informazioni visitare il sito della Fondazione Pubblicità Progresso.

Ai presenti sarà in seguito rilasciato un attestato di partecipazione.

L’ingresso è libero, ma per motivi organizzativi si prega di dare conferma di partecipazione, inviando una mail a Silvia Zanatta – delegata territoriale Uniferpi Padova all’indirizzo uniferpipadova@gmail.com

Per scaricare il programma dell’evento: On the Move 2012 – Crossmedialità e innovazione: quale futuro per la comunicazione sociale?

Vi aspettiamo numerosi!

Silvia Zanatta

Delegata Territoriale Uniferpi Padova

Online Media Relations. Quando la comunicazione è relazione.

Com’è cambiata l’attività di Ufficio Stampa dopo l’avvento e lo sviluppo del Web 2.0? “Un approccio alle media relations completamente nuovo, come nuovo è l’universo a cui si rivolge: il web, una grande piazza virtuale animata da numerose community”. Così Filippo Nani – Delegato Ferpi Triveneto – introduce alla serata di Venerdì 23 marzo Daniele Chieffi, giornalista e online media relations manager del Gruppo UniCredit, giunto nell’atmosfera intima e raccolta della libreria bellunese Mondolibri, per presentare il suo libro “Online media relations. L’ufficio stampa su Internet ovvero il web raccontato ai comunicatori”, in occasione dell’ottavo appuntamento di “Un libro, un tema, un’idea” organizzato dal Direttivo di Ferpi Triveneto e dell’Associazione Italiana Comunicatori Pubblici.

Ma cosa significa veramente fare online media relations?

Nell’epoca dello “share”, dei post, del tweet e del retweet, la Rete diventa luogo della condivisione, in cui la notizia è online e on time, si diffonde immediatamente e con altrettanta rapidità viene rielaborata. La Rete diventa il palcoscenico per un nuovo approccio alla notizia, imponendo ai comunicatori la necessità di fronteggiare una rivoluzione. Come la “vecchia” Agorà, così la Rete raggruppa persone, idee, conversazioni, esigenze e opinioni in piazze virtuali che vedono persone reali dialogare e nutrirsi di informazione che viene prodotta e riprodotta, di volta in volta.

Singoli individui possono dare origine a community online, aggregati di persone, organizzati come veri e propri gruppi sociali. Osservare le conversazioni di comunità intere diventa un’attività di rilievo per l’addetto stampa, così come la capacità di individuare e dialogare con l’opinion leader di riferimento. “Relazionarsi con questi gruppi di persone è attività di RP”, spiega Daniele Chieffi, che aggiunge “per le imprese i social media diventano strumenti a costo zero, ma a massimo contatto”. Interessante, dunque, la sfida che viene a generarsi per il comunicatore e per il relatore pubblico.

Tempestivo, pronto e informato: queste sono alcune delle caratteristiche dell’addetto stampa online, professionista che deve relazionarsi con giornalisti, ma anche adattarsi all’universo mediatico e ai nuovi attori della comunicazione online, dai blogger agli influencer, fino ai semplici utenti immersi in un flusso informativo immediato, virale e in costante evoluzione. L’addetto stampa deve comprendere questo fiume di informazioni e monitorarlo per prevenire crisi di comunicazione e, di conseguenza, aziendali.

“La forza di un ufficio stampa 2.0 consiste nel governare, creare e distribuire valore in termini di informazioni, contenuti, ma anche relazioni” afferma  Daniele Chieffi spiegando, inoltre, che “a differenza del passato, oggi l’addetto stampa e giornalisti creano un rapporto di collaborazione, di reciproca percezione e interazione”.

In questo scenario, le RP sono protagoniste di un’evoluzione epocale: stanno diventando identità professionali essenziali. E’ importante capire che la comunicazione è relazione.

Accanto a un’ottica marketing-oriented, rivolta al monitoraggio dell’informazione e del suo posizionamento nel Web, emerge un atteggiamento reputation-oriented: si crea, si rafforza e migliora la reputazione di un brand attraverso i media online, “sempre che l’intervento emerga a monte”, sottolinea Chieffi. Se non si interviene a monte nella costruzione e nella gestione della reputation, non solo sarà molto più difficoltosa la governance a valle, più alti saranno anche i tassi di negatività a cui un’impresa può andare incontro.

Quindi questo approccio online ha senso sia per il B2B che per il B2C?” ci si chiede tra i presenti in sala.

“La Rete, essendo un ecosistema in costante evoluzione, sta inglobando sempre più qualsiasi processo di relazione. La reputazione diventa fondamentale sia per realtà orientate al business che a quelle rivolte al consumatore finale”. In questo senso, commenta Chieffi “nell’ottica B2B assume maggior importanza lo sguardo alla social reputation, piuttosto che alle media relations. Tutto è interrelato. Ritorna il concetto della reticolarità: ci si conosce anche nell’offline, far emergere l’importanza della reputazione è più che doveroso”. Non solo, oggigiorno gli interlocutori degli uffici stampa non devono più relazionarsi unicamente con dei professionisti: gestire i rapporti anche con i cosiddetti “non professional”, è una tra le sfide più importanti per le RP. “Bisogna riconoscergli la stessa importanza e la stessa reputazione che gli attribuisce la Rete. Ci sono persone che sono in grado di spostare l’opinione pubblica generando reazioni a catena, in positivo e in negativo, sia per imprese B2C che per quelle B2B”.

Una riflessione emerge spontanea dal pubblico: “In un territorio come quello del Nord Est, l’importanza di tale strumenti sembra essere più spesso sottovalutata, piuttosto che accolta e implementata”.

“E’ vero, riuscire a far comprendere alle aziende e al cliente l’importanza delle online media relations è un obiettivo spesso complicato da raggiungere, ma allo stesso tempo essenziale”, risponde Daniele Chieffi che, non a caso, definisce come “vera riscossa del piccolo” le potenzialità delle RP 2.0 per le piccole e medie aziende che caratterizzano il territorio nordestino, oggetto di riferimento. L’utilizzo costante e organizzato dei social media ha una portata strategica notevole per questo tipo di attività. “E’ un’opera di educazione al management; deve far fronte a un importante cambiamento culturale, non è né semplice, né immediata”. Il panorama è cambiato e sta cambiando costantemente e in modo accelerato, “prima o poi ci si renderà conto del bisogno di investire nella comunicazione, perché non si potrà più farne a meno. Il grande padrone dell’informazione online è il tempo. Sulla Rete tutto avviene velocemente”.

Per questo le online media relations (olmr) devono trasformarsi in un facilitatore, un acceleratore di processi e mai un ostacolo o un freno.

Valeria Bacco, Lisa Scudeler, Silvia Zanatta – Uniferpi Padova

Uniferpi Padova torna all’Unipd “verso la professione”

Ancora qualche settimana prima dell’apertura del consueto laboratorio “Verso la professione” – un ciclo di incontri sul mestiere della comunicazione, organizzato dai ragazzi di Uniferpi Padova, in collaborazione con il Corso di Laurea in Comunicazione, Strategie di Comunicazione e Ferpi Triveneto.

I seminari sono rivolti agli studenti del secondo e terzo anno del corso di Laurea in Comunicazione e si propongono di approfondire le abilità richieste e le competenze necessarie per svolgere il ruolo di comunicatore in ambiti differenti, offrendo la possibilità agli studenti di venire a contatto con importanti professionisti del campo della comunicazione e delle relazioni pubbliche.

I seminari, che prevedono l’attribuzione di 3CFU, si sviluppano in un ciclo di 5 incontri a frequenza obbligatoria. E’ ammessa una sola assenza, la quale comporterà l’assegnazione di un elaborato finale, che si aggiunge all’esercitazione pratica che lo studente dovrà svolgere in gruppo e che verterà sui temi trattati agli incontri. Le modalità di realizzazione dei progetti finali e di registrazione dei CFU saranno indicate durante i seminari.

Programma:

· Quattro incontri seminariali;
· Un incontro finale di presentazione di progetti di gruppo che saranno assegnati durante il Laboratorio.

Nello specifico, di seguito gli orari e le tematiche dei quattro seminari:

1. Mercoledì 11.04.2012– ore 14.00-17.00 Sala del Consiglio, Dipartimento di Storia in via del Vescovado, 30.
«Introduzione alle Relazioni Pubbliche»
Interviene Prof. Giampietro Vecchiato (Socio professionista FERPI con delega alla Ricerca e alla Formazione, Direttore Clienti presso PR Consulting)

2. Giovedì 12.04.2012 – ore 14.00-17.00 Sala del Consiglio, Dipartimento di Storia in via del Vescovado, 30.
«I nuovi media e la musica liquida: gli effetti della rivoluzione tecnologica»
Intervengono Dott. Daniele Salvaggio (Responsabile Comunicazione FIMI – Federazione Industria Musicale Italiana, Socio Professionista FERPI con Delega a Ferpi Giovani) e Dott. Marco Signorelli (Internet Antipiracy Manager FPM).

3. Giovedì 19.04.2012 – ore 14.00-17.00 Sala del Consiglio, Dipartimento di Storia in via del Vescovado, 30.
«Esercitazioni di comunicazione: Il piano di comunicazione»
Interviene Dott. Roberto Antonucci (Socio Professionista Accreditato FERPI – Antonucci & Associati)

4. Martedì 24.04.2012 – ore 09.00-13.00 AULA C ECA, aule presso (ex) Facoltà di Scienze della Formazione, via Obizzi 21-23
«Una slide vale mille parole: progettiamola con cura. Come costruire presentazioni efficaci?»
Interviene Dott.ssa Cristina Rigutto (Managing Director presso Intuic Social Media)

La presentazione finale dei progetti degli studenti avrà luogo Giovedi 24.05.2012 – ore 14.00-18.00 Sala del consiglio, presso il Dipartimento di Storia in Via del Vescovado, 30.

Come Iscriversi

Gli studenti interessati potranno iscriversi mandando un messaggio e-mail a uniferpipadova@gmail.com, specificando nome, cognome, indirizzo e-mail, matricola e anno di corso.
Saranno accettate le candidature degli studenti del primo anno, in caso di mancato raggiungimento del limite fissato e in comunque fino a esaurimento posti che, per ragioni logistiche, è stato fissato a 40 studenti.
Le iscrizioni saranno aperte fino a esaurimento posti (max.40) e, in ogni caso, entro il 2 Aprile 2012.

Silvia Zanatta
Delegata Territoriale UniFERPI Padova
uniferpipadova@gmail.com

comunicazione unipd


Uniferpi Padova: Apericena con Fabio Ventoruzzo

Ai blocchi di partenza, gli uniferpers patavini hanno aperto mercoledì 22 febbraio la stagione 2012 degli aperitivi con il professionista. Studenti soci UniFERPI alla scoperta della professione hanno dato vita a una nuova forma di evento: l’Apericena!
Questo nuovo tipo d’incontro, informale e conviviale, contribuisce ad avvicinare i membri di Uniferpi al mondo della professione, ricco di esperienze, successi e conquiste, ma anche di numerosi percorsi in salita.
Ad aprire il ciclo di incontri Fabio Ventoruzzo, Managing Partner Methodos e membro del comitato esecutivo FERPI, con delega all’attuazione del programma.
Alla base di queste iniziative vi è l’intento di accrescere il bagaglio culturale ed esperenziale di ognuno di noi.

«Tutto quello che vorreste sapere sulle relazioni pubbliche ma nessuno vi ha mai raccontato o non avete mai osato chiedere!» questo il fil rouge che ha accompagnato la gradevole serata.
Un incontro dai toni piacevoli, un’occasione davvero unica!” queste le impressioni del gruppo Uniferpi Padova.
Con Fabio Ventoruzzo si è parlato della professione del comunicatore a 360 gradi: dalla riconoscibilità delle competenze, al percorso migliore per essere buoni professionisti di domani.
Le domande hanno spaziato tra gli argomenti e ambiti più diversi: Come conciliare passione e metodo nel mestiere di relatore pubblico e/o lobbista? Con quale approccio mentale fare i primi passi nel mondo del lavoro continuando a formarsi anche oltre il percorso accademico? […]
E’ essenziale imparare a cogliere le occasioni, far fruttare ogni possibilità, anche la più piccola. Bisogna essere curiosi e saper trovare il lato positivo delle attività, anche le più banali, perché nulla è banale. Nemmeno quando ci si ritrova a fare delle fotocopie: spesso, infatti, fogli all’apparenza inutili nascondono importanti insegnamenti di vita!

«Una buona dose di fortuna serve sempre» – ci racconta Ventoruzzo – ma va affiancata al coraggio e, soprattutto, al buon senso.

Nella ricetta per divenire un “buon professionista” inseriamo una razione di umiltà, anche se va sottolineato che questo ingrediente serve a caratterizzare, in primis, una persona di valore.
Non solo: anche l’etica ricopre un ruolo fondamentale all’interno della professione. Il guardarsi allo specchio e sentirsi in pace con sé stessi è un elemento imprescindibile dal successo nel mondo del lavoro.
I compromessi ci sono e ci saranno sempre, ma la passione e la fierezza di sé stessi sono gli elementi che aiutano a migliorare e a raggiungere ognuno i propri sogni.

«Questi confronti, informali ma molto aperti, sono sicuramente un’opportunità per parlare della professione e di come i giovani possano avvicinarsi al lavoro nella maniera più consapevole e coerente con l’evoluzione delle relazioni pubbliche. Spero che tanti altri miei colleghi vogliano cogliere questa occasione che, almeno per me, é stata anche di arricchimento personale e di soddisfazione: fa bene vedere tanti ragazzi in gamba appassionarsi per il nostro lavoro.»

Emerge quindi l’importanza della creazione di un ponte relazionale stabile e, come si dice spesso nel nostro settore “a due vie, simmetrico”, tra la Federazione di professionisti e il cuore pulsante di giovani Uniferpini distribuiti sul territorio nazionale: passione, impegno e metodo ci sono e ci saranno ancora!

Continuiamo così e continuate a seguirci!

Di: Giacomo Scheich, Silvia Zanatta, Eleonora Ornago, Lisa Scudeler
Uniferpi Padova

Il dipinto delle Relazioni Pubbliche: gli Accordi di Stoccolma in “mostra” a Padova

Accordi di Stoccolma incontro c/o Unipd con Uniferpi Padova

19 gennaio 2012 – Università degli studi di Padova – Corso di Laurea magistrale in Strategie di Comunicazione. Un incontro fortemente voluto e organizzato dal gruppo di lavoro Ferpi sugli Accordi di Stoccolma – in particolare da Michele Toscano – in collaborazione con Uniferpi Padova e con la preziosa partecipazione di Biagio Oppi.

Metacomunicazione, comunicazione per la comunicazione, “una campagna di relazioni pubbliche per le relazioni pubbliche”: questo è quello che è scaturito nell’ambito del PR World Forum, svoltosi nel 2010 a Stoccolma e approvato dalla Global Alliance for Public Relations and Communication Management.

Ma di che cosa si tratta? 

Gli Accordi di Stoccolma sono riassunti in un brief che si rivolge a tutti coloro che si interessano di relazioni pubbliche: dai professionisti ai dirigenti, dagli educatori agli studenti e agli studiosi, per favorire un accrescimento e un miglioramento della (nostra) reputazione nei confronti di quattro gruppi di pubblici influenti nel nostro Paese – business, profession, media, education.

Una vera e propria “chiamata all’azione” per i relatori pubblici, i quali concorrono al miglioramento della qualità delle relazioni che le organizzazioni intrattengono con i loro pubblici influenti, contribuendo, altresì, alla loro sostenibilità; un quadro di riferimento condiviso a livello internazionale che indica la migliore prospettiva futura possibile per la professione delle Relazioni Pubbliche.

Il documento valorizza e afferma il ruolo centrale delle Relazioni pubbliche per il successo delle organizzazioni attraverso sei temi di argomentazione:

  • Sostenibilità
  • Governance
  • Management
  • Comunicazione interna
  • Comunicazione esterna
  • Coordinamento tra Comunicazione interna ed esterna.

(per approfondimenti si veda l’articolo Ferpi)

E proprio questi i temi oggetto di illustrazione da Biagio Oppi (responsabile comunicazione e relazioni pubbliche per l’Italia di Gambro e delegato Ferpi al Valore delle Relazioni Pubbliche/Accordi di Stoccolma) nell’ ambito del corso in Linguaggio delle Relazioni Pubbliche del prof. Giampietro Vecchiato, in un incontro intitolato “Accordi di Stoccolma: il futuro delle Relazioni Pubbliche”, con la collaborazione di UniFerpi Padova.

L’incontro rivolto agli studenti del corso ha esaminato il presente e futuro della professione alla luce dei concetti chiave affrontati negli Accordi, analizzando il valore che le Relazioni Pubbliche apportano alle organizzazioni.

Nuovi stimoli e nuovi obiettivi, semplicemente..Una nuova sfida?

Il futuro è nelle nostre mani, impariamo a costruirlo e a rafforzarlo già da ora!

di Silvia Zanatta  (Uniferpi Padova)

Uniferpi: il roadshow fa tappa a Padova

Uniferpi Padova cresce e continua il suo viaggio, questa volta con l’obiettivo di “far mettere le mani in pasta” agli studenti.

Dopo Gorizia, il roadshow fa tappa a Padova, colorandosi di fantasia e creatività.

Mercoledì 8 giugno al via “Scatti di Comunicazione – Racconta il tuo Veneto”, un contest creativo organizzato da Uniferpi Padova, in collaborazione con Ferpi, Università degli Studi di Padova.

Il contest è rivolto a tutti gli studenti dei Corsi di Laurea in Comunicazione e in Strategie di Comunicazione e prevede la realizzazione di materiale grafico, che miri a descrivere al meglio il Veneto, raccontandone i valori e le peculiarità, con finalità di promozione del territorio.

scatti di comunicazione concorso creativo uniferpi padova
I materiali grafici saranno composti da una foto, una frase di carattere pubblicitario che esplichi o completi il significato della foto, una breve descrizione e l’indicazione del luogo dove è stata scattata.

Sarà inoltre compito del candidato definire a chi è rivolta l’immagine (target), l’obiettivo che vuole raggiungere e l’eventuale diffusione (locale, nazionale, internazionale).

Non si tratta di un concorso fotografico, ma di un’opportunità per gli studenti di comunicazione per mettersi alla prova, scatenando inventiva e creatività a tutto tondo.

Quale migliore occasione di un contest per mettere in pratica quanto appreso nelle aule universitarie?

All’iniziativa ha deciso di partecipare la ditta RCE Foto, che mette in palio interessanti premi per un valore complessivo di circa 500 euro.

L’apertura ufficiale e la presentazione del contest avverrà mercoledì 8 giugno ore 11.30 aula C, Palazzo Maldura, come evento collaterale al Festival della Comunicazione.

E’ online il sito del concorso reperibile al link http://scattidicomunicazione.wordpress.com/  oppure su facebook https://www.facebook.com/pages/Scatti-di-Comunicazione/124962730915961

Stay tuned!

Comunicare o non Comunicare? Il “viaggio padovano” continua

Comunicare o non Comunicare? questo è il dilemma…

Non comunicare è in ogni caso una forma di comunicazione, che non porta certamente buoni frutti, soprattutto quando in un mondo come quello odierno, l’immagine e la relazione diventano necessari in ogni ambito e la comunicazione assume un ruolo fondamentale in ogni aspetto della società.

Proprio partendo da questo concerto, il 26 Febbraio prossimo a Padova, Aula Nievo del Bò, a partire dalle ore 9.30 avrà luogo il convegno “Comunicare o non Comunicare?Questo è il dilemma“, atto conclusivo del ciclo di seminari “In Viaggio verso la professione” II ed, organizzato dalla delegazione uniferpina di Padova.

Il convegno, organizzato da Ferpi Triveneto, dal corso di laurea in Comunicazione di Padova e dagli stessi ragazzi di UniFerpi avrà un parterre di relatori d’eccezione: Furio Garbagnati, Francesca Del Favero, Alessandra Veronese e Claudio Fiorentini, mentre sarà presente Giampietro Vecchiato, vice presidente Ferpi, in qualità di moderatore.

Partendo dall’agenzia di relazioni pubbliche, passando per il settore pubblico, attraversando il no-profit e concludendo con il privato, il percorso che vogliamo percorrere insieme è costellato di diversi scenari, attività in cui la comunicazione può e deve essere presente, garantendo quel valore aggiunto che distingue un prodotto, un servizio o un ente dall’altro.

Vi aspettiamo numerosi!

A questo link il programma del convegno: locandina convegno finale

In Viaggio Verso la Professione II ed. Uni>Ferpi Padova

Cari ragazzi,

Uni>Ferpi Padova, insieme a Ferpi e Università degli Studi di Padova, ha organizzato la II edizione di ” In Viaggio verso la Professione”, ciclo di seminari, rivolti a studenti di comunicazione, sul tema della comunicazione e gli ambiti in cui essa può intervenire.

Un’iniziativa con il chiaro intento di fornire una visione più ampia possibile agli studenti di quello che in futuro potrà essere il loro ambito lavorativo e metterli in contatto con professionisti che porteranno la loro esperienza sul campo.

Tre seminari e un convegno finale, ques’ultimo ancora in via di definizione in cui Marta Bagno, Italo Vignoli e Nicola Mattina parleranno di temi come media relations, comunicazione interna e Web 2.0.

Un’iniziativa che a 5 giorni dalla scadenza delle iscrizione ha raggiunto già 46 iscritti sui 50 posti disponibili e punta al sold out!

Che dire? Sicuramente una tre giorni che offrirà molto agli studenti e che a noi membri di Uni>Ferpi ha permesso di confrontarci sul campo nella gestione di un evento!

In allegato la locandina dell’evento.
locadina con relatori a4

Quando il confronto è sinonimo di ricchezza

convegno_blog.jpg

Domani, 6 dicembre, l’ultimo appuntamento a Padova del progetto “In viaggio verso la professione” assumerà la forma del convegno, aperto a tutti gli interessati, a cui parteciperanno alcuni professionisti di spicco del Triveneto.

Continua a leggere

A Padova: “Bene o male purché se ne parli?”

logo

2° appuntamento con “In viaggio verso la professione” organizzato da Uni>Ferpi Padova.

Giovedì 29 novembre, alle 12.30, presso il Palazzo Maldura, si fa tappa sulle media relations.

A parlare di relazioni con i giornalisti e attività di Ufficio Stampa la Dott.ssa Marta Bagno, Responsabile Divisione “Marketing e Comunicazione nel settore turistico” di P.R. Consulting srl, esperta e consulente di comunicazione e relazioni con i media, nonché Socio Ferpi.

Lente puntata sulla gestione delle relazioni con la stampa, dunque, e sulle implicazioni e ripercussioni che queste possono avere sul mantenimento della reputazione delle organizzazioni.

La visibilità e la pressione mediatiche sono sempre positive?

Il seminario offre uno spunto di riflessione ai partecipanti su un luogo comune difficile da sfatare e che i relatori pubblici si trovano quotidianamente a fronteggiare nella loro attività professionale.