Quando le Rp diventano social: il workshop organizzato dalla Delegazione Uniferpi Lazio

 La Delegazione UniFerpi Lazio organizza, mercoledì 23 maggio presso il ‘Centro Congressi’ CORIS dell’Università La Sapienza (Roma), un workshop formativo dal titolo:

“Quando le RP diventano Social- Incontro con i professionisti della comunicazione digitale”.

Image

Sarà una giornata interamente dedicata alla comunicazione digitale, alla quale interverranno molti professionisti del settore, grandi aziende, agenzie e cariche istituzionali.

Il workshop prevede un primo spazio tecnico, con un laboratorio organizzato in partnership con “Elastic”, che rilascerà agli studenti che si iscriveranno su http://uniferpisocial.wordpress.com entro e non oltre il 21 maggio, un attestato di partecipazione da poter aggiungere al curriculum. E un secondo momento, organizzato in diversi panel di discussione, durante i quali i professionisti offriranno la loro esperienza, nello specifico settore.

Si affronteranno tutti i temi principali della comunicazione digitale, dall’ufficio stampa on-line al web storytelling, dalle media relations al social media ROI. ( Clicca qui per scaricare il programma )

Tra i relatori: Daniele Chie (Relazioni Media Online Gruppo Unicredit), Federico Fabretti (Direttore Centrale Media FS), Geronimo Emili (blogger War On Cash), Alessandro Giordano (fondatore Ninjamarketing), Marco Massarotto (fondatore Hagakure), Emanuela Zaccone (Social Media Analyst – Telecom Italia), Stefano Epifani (docente universitario, fondatore Info srl), Alessio Jacona (giornalista, consulente, blogger), Tania Valentini (food blogger), Giancarlo Panico (Vicepresidente Ferpi), Maria Virginia Rizzo (Resp. Portale Web Ministero dell’Interno), Rossella Rega (Dirigente Presidenza del Consiglio dei Ministri), Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi (video makers), Joseph Sassoon (Presidente Alphabet Research – Osservatorio Storytelling), Vincenzo Cosenza (Social Media  Strategist – Blogmeter), Simonetta Pattuglia (docente universitario, Delega Ferpi Rapporti con le Università).

L’incontro sarà coordinato da Nicola Mattina (Presidente Elastic).

L’intento dei ragazzi della delegazione UniFerpi Lazio è quello di poter offrire agli studenti delle università romane, e non solo, una giornata formativa ed impattante.

Le RP sono sempre più social ma… come prepararsi per affrontare nel migliore dei modi questa nuova sfida?

Cosa state aspettando ad iscrivervi? Vi aspettiamo numerosi mercoledì 23 maggio, presso il ‘Centro Congressi’ CORIS, in Via Salaria 113-Roma.

Clicca qui per scaricare l’invito. 

Per iscriverti al workshop.

A presto!

La Delegazione Uniferpi Lazio

Annunci

Quelli che si fanno chiamare giornalisti..

Comunicato StampaDi seguito un contributo del caro amico e collega Giancarlo Camoirano, che tanto ha fatto per Uniferpi e tanto farà per Ferpi..

Il web si sa ha fatto si che le notizie possano viaggiare in fretta a un costo pari a zero; sono nati cosi blog e siti web di news più o meno tematici..e io vi voglio raccontare la mia storia:

Sono addetto stampa per un’agenzia che cura eventi sportivi e aziende..mando almeno un comunicato al giorno, quando mi va bene, a un database molto ampio che comprende anche siti web che raccolgono news del settore.

Molti di questi, quasi la totalità, pubblica sempre le mie news, magari scrivendo “comunicato stampa” alla fine o all’inizio del testo. Altri invece no..ed è il caso che vi voglio raccontare.

Nel fare la rassegna stampa per un mio cliente mi imbatto nella versione rinnovata di un sito web e trovo i comunicati stampa che mi servono..faccio tasto destro per aprire una nuova scheda su firefox e ta ta ecco il messaggio che viene fuori “Stop copying copyrighted material”! Ovvero Smettila di copiare materiale sotto copyright..apro la scheda e cosa trovo? Il Mio comunicato stampa copiato integralmente ma con la dicitura “Scritto da XXX XXXX”.

Al punto rido per non piangere..vai a copiare il mio comunicato e lo spacci per tuo e dopo metti blocchi per copiare i “tuoi ” articoli, togliendo la funzione del tasto destro? Della serie il bue che dice cornuto all’asino..

Di una cosa mi dispiace ma sono certo..con il web (ma non solo) il giornalismo è diventato veramente un lontano parente di quel che era..ormai basta fare ctrl c e ctrl v per essere un giornalista.

Giancarlo Camoirano

Siamo pronti ad ascoltarti!!

A distanza di quasi un anno dall’inserimento del nuovo comitato direttivo è arrivato forse il momento di cercare di capire come l’immagine di  UniFerpi viene percepita  nel pensiero dei propri iscritti…e questo non poteva  che avvenire  con la nuova sezione sul nostro blog Ti Ascolto….perchè  proprio ora? Perché è giusto sapere come ogni uniferpino vive  quest’esperienza, perché è giusto che vengano raccolte le proprie opinioni/suggerimenti/pareri su quello che ci siamo proposti,  e che siamo riusciti, di  fare.  Nuove idee, nuovi progetti, nuove attività sono più che accettate. Ma non ci tiriamo indietro nemmeno davanti ad eventuali pareri negative. Per imparare servono anche le critiche, purché siano costruttive.

Siamo consapevoli del fatto che insieme possiamo fare di più. Quindi non avere paura di esprimere il tuo pensiero. UniFerpi c’è, e vuole sentirti. Saremo pronti nel risponderti ed raccogliere i tuoi eventuali suggerimenti al fine di migliorare insieme.

Internet è libertà, perché difendere la rete

Un convegno a Montecitorio affronta il tema della libertà di Internet e come sia un diritto e un dovere per tutti difenderla. Un evento interessante soprattutto alla luce del caso Google.

Internet è libertà, perché dobbiamo difendere la rete: questo il titolo del convegno che si terrà giovedì 11 marzo alle ore 15, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio.
Dopo i recenti, infuocati sviluppi del caso Google-Vivi Down in Italia, questo evento sarà interessante per seguire il dibattito che ne seguirà, dopo l’approvazione del “decreto Romani”, al centro di polemiche per aver equiparato Rete e tradizionali editori broadcast nelle norme di pubblicazione di contenuti audiovisivi.
Telecom, Wired Italia e gli altri partner del consorzio Capitale Digitale organizzano l’evento in collaborazione con Creative Commons e Nexa, il centro d’eccellenza che in Italia si occupa del rapporto Internet-Società.
I lavori saranno aperti da un intervento del Presidente della Camera, Gianfranco Fini. Seguirà la Lectio magistralis su Il web e la trasparenza tra ideali e realtà di Lawrence Lessig dell’Università di Harvard Continua a leggere

Il senso della responsabilità sociale d’impresa: quale?

The world in a hand - Il mondo in una mano -  9

Leggo con attenzione l’articolo apparso sul Corriere della Sera on-line lo scorso 2 marzo sul blocco delle Playstation a causa di un banalissimo baco nell’ orologio di sistema per un probabile difetto di programmazione. Faccio mente locale e ricordo che anche lo scorso mese Toyota e Nissan si sono imbattute in un caso simile con il conseguente richiamo dal mercato dei prodotti.

Allora rifletto sui concetti della responsabilità sociale d’impresa e mi domando quanto le aziende citate debbano rispondere ora in termini di reputazione. L’errore è umano e fa parte della nostra esistenza e l’ammissione di colpa è lodevole. L’unica nota dolente è che forse un controllo maggiore a monte prima dell’immissione dei prodotti nel mercato potrebbe garantire sicurezza e qualità per tutti.
Non è meglio prevenire che curare?

Ma questa, forse, è un’altra storia. Voi cosa ne pensate?


Tesicamp: quando sono gli universitari fare lezione.

E’ il momento per gli studenti di farsi notare dalle aziende e proporre proattivamente le proprie idee e i propri progetti. Questo è l’obiettivo del TesiCamp di Milano del 9 Ottobre prossimo, la cui logica sarà la stessa dei barcamp, ossia, una non-conferenza sui temi più attuali quali la tecnologia, i new media e i tanto discussi e noti social network con l’obeittivo di favorire il confronto e l condivisione di idee tra i partecipanti. L’idea di un barcamp per studenti è di Ivan Montis, (docente di nuovi media e comunicazione crossmediale presso l’università Cattolica di Milano e manager presso Web Agency Marketing Multimedia), Alberto D’Ottavi, (giornalista ed esperto di Tecnologia e New media e docente di Tecniche dei Nuovi Media Integrati e di Web 2.0 e Media Partecipativi presso la NABA di Milano) e Luca Galli.

L’incontro, che si svolgerà durante la settimana dell’innovazione milanese, è promosso dal Forum NetEconomy con il patrocinio del Comune e della Provincia di Milano. Iscrivendosi si avrà la possibilità di esporre il proprio lavoro di tesi magistrale o triennale, la propria idea o semplicemente un proprio progetto inerente i temi di comunicazione, marketing, moda arte design e nuovi media. La platea sarà composta da professionisti del settore, professori ed esperti pronti ad ascoltare ciò che gli studenti hanno da dire. Non ci sono delle credenziali rigorose per poter partecipare e tutte le informazioni sono disponibili sul blog dell’evento, inoltre in perfetta logica democratica e web 2.0 assime al sito è disponibile un wiki su cui saranno reperibili tutte le informazioni relative all’evento e all’iscrizione. Sempre sul wiki è anche disponibile un breve tutorials per chi volesse esporre il proprio lavoro. I partner accademci sono alcune tra le università milanesi come Bocconi Management, Università Cattolica, NABA, Bicocca, Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Statale e Università IULM con il Social Media Lab corso di specializzazione in web 2.0.

Un libro su Facebook

Non mancano i libri sui social network. La maggior parte in inglese, alcuni tradotti.
Il Sole 24 Ore, nell’ambito della collana Nova, ne propone uno su Facebook. In maniera molto sintetica vengono presentate anche le altre communities 2.0 più in voga.

In edicola dal 4 dicembre per un mese “Il Fenomeno Facebook – La più grande comunità in rete e il successo dei social network” (€ 4,90 + il prezzo del quotidiano). Affrettatevi pechè sta andando a ruba e lo trovate solo nelle edicole più fornite. Io l’ho trovato al terzo tentativo e sono felice di esserci riuscito. E’ proprio ben fatto: chiaro ed esaustivo. Ottimo materiale per la tesi.

La professione del futuro. Ecco perchè studiare comunicazione.

Qualche settimana fa ho pubblicato un post dal titolo molto provocatorio: “Scienze della comunicazione: laurea fasulla?”.
Il dibattito che ne è nato ha visto il trionfo dell’ottimismo da parte degli studenti di comunicazione. A patto che si abbia un buon bagaglio di intraprendenza, trovare la realizzazione professionale nell’ambito della comunicazione non è impossibile nè difficile. Oggi posto un video a conferma di queste “belle speranze”.
Sapevate che le dieci professionalità più richieste nel 2010 non esistevano nel 2004? Il nostro è proprio uno di quei dieci lavori.

77Academy offre formazione in New Media Marketing

Qualche giorno fa ho ricevuto un’email di cui vi riporto il testo:

Mi chiamo Anna Chertkova e lavoro per 77Agency (www.77agency.com), un’agenzia indipendente di New Media Marketing (NMM) con uffici a Londra, Milano, Riga, Kiev, Madrid, Toronto e NY. Vi contatto direttamente in quanto mi sembra che Vi possa interessare il progetto di formazione, 77Academy (www.77academy.com), sviluppato dalla nostra agenzia. Continua a leggere

Veltroni su Twitter? Il Partito Democratico e la comunicazione

Volete sapere cosa fa Veltroni? Semplice! Basta andare nella sua pagina su Twitter, dove si firma WV. Badate bene che l’originale si trova solo su La nuova stagione. C’è anche un fake che si chiama WVeltroni. Su google il fake è citato prima dell’originale. Continua a leggere