Video

Per me lo storytelling è…

 

Ti sei mai chiesto cos’è lo storytelling? Se ti chiedessero di raccontare un’azienda attraverso un social, saresti in grado? Se non hai una risposta a queste domande non ti abbattere, ci siamo noi di UniFerpi a darti una mano.

In che modo possiamo aiutarti? Offrendoti l’opportunità di partecipare all’incontro in programma Venerdì 11 Aprile all’Auditorium Enel – Roma. Organizzato da UniFerpi Lazio, Ferpi Lazio ed Enel, l’evento si pone l’obiettivo di chiarire tutti i tuoi dubbi sull’argomento offrendo un approccio concreto all’arte di raccontarsi.

All’evento parteciperanno professionisti appartenenti ad ambiti diversi: Vittorio Cino, Direttore Public Affairs&Communication The CocaCola Company Italia; Gianluca Comin, Direttore Relazioni Esterne Enel; Giovanna Cosenza, blogger e Professore Associato di Filosofia e Teoria dei Linguaggi presso l’Università di Bologna; Ivan Cotroneo, scrittore e regista; Stefano Epifani, Docente di Social Media Management presso La Sapienza e Direttore di Techeconomy; Eugenio Golia, Responsabile Social Media di Save the Children e Maurizio Masciopinto, Direttore Ufficio Studi delle Scuole della Polizia di Stato), con la moderazione del giornalista del Corriere della Sera,Tommaso Labate.

I relatori si confronteranno attivamente con la platea rendendo il seminario interattivo e coinvolgente.
Il seminario sarà anticipato da un laboratorio tenuto da Raffaele Cirullo, Responsabile Social Media Enel, incentrato sul “live tweeting”, con inizio alle ore 14, che ti fornirà gli strumenti da mettere subito in pratica durante il convegno: sarai così in grado di raccontare l’esperienza vissuta con noi.

Non aspettare che gli altri ti raccontino qualche storia, raccontala tu…. 😉 #digitelling!

Annunci

UniFerpi Padova e l’Aperitivo con i professionisti

Cari amici,

voglio condividere con voi un contributo derivante da un pomeriggio Padovano, ricco di stimoli e frizzantezza.

Per gli amici di Uniferpi Padova l’ultimo Aperitivo della Comunicazione, si è trasformato da “Aperitivo con il professionista” ad “Aperitivo con i professionisti”.

Una giornata serena, due tavoli, qualche sedia e un clima divenuto ben presto molto accogliente.

Ad allietarci con la loro presenza, infatti, c’erano Enrico Pinton, junior account di PR Consulting e socio associato Ferpi, e Roberto Fioretto, che invece si occupa di Comunicazione e Relazioni Esterne presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Ai giovani professionisti abbiamo chiesto di raccontarci chi fossero, da dove venissero, dove fossero diretti, ma dato il clima di estrema cordialità che si è venuto a creare, abbiamo deciso di farlo fatto in un modo un po’ particolare e…artigianale!

Ascoltiamo allora Enrico e Roberto, che si sono raccontati così:

L’aperitivo è stato, per noi, un’occasione per ragionare attorno al tema della “rete”, del web 2.0 e delle sue applicazioni all’interno del mondo della comunicazione e, nello specifico, delle relazioni pubbliche.

Siamo andati alla ricerca e alla scoperta delle interconnessioni, dei legami e delle diramazioni dell’esperienza professionale dei nostri due “ospiti”, nell’intento di capire e approfondire maggiormente che cosa significasse lavorare e operare all’interno di un’Agenzia di Relazioni Pubbliche, piuttosto che all’interno di una realtà come quella di una Fondazione, interrogandoci inoltre sul significato e sull’essenza di queste due entità.

Uno dei punti chiave emersi è rappresentato dal ruolo centrale di entrambi gli enti come attivatori sociali.

La chiacchierata è proseguita con l’analisi di alcune iniziative legate a Segnavie, un’iniziativa che “vuole offrire ai ‘viaggiatori della modernità’ – tutti noi – spunti di ‘riflessione attiva’ capaci di favorire una crescita consapevole del nostro territorio”.

Tale progetto ha coinvolto energicamente Enrico e Roberto: dall’attività di brand naming e brand identity (da non tradurre con “Immagine di brand”, come sottolinea Enrico Pinton), fino all’attività di ufficio stampa. Dal piano di comunicazione, alla comunicazione integrata. Dal pensiero strategico all’analisi dei risultati. Dalla presa di coscienza dei lati positivi e dal commento critico degli elementi negativi.

Questa la base da cui ci siamo confrontati con i professionisti per capire come queste attività potessero essere integrate con i meccanismi del web 2.0, meccanismi tanto citati, da essere definiti un “salto” in grado di generare un passaggio da “progetto pilota” a vero e proprio “approccio culturale”.

Che cosa è dunque emerso da questo confronto? Sicuramente la dedizione nel costruire e mantenere una online brand reputation, un’attività continuativa di ascolto, un utilizzo consapevole e programmato degli strumenti web di base, integrato con gli sviluppi di web 2.0, visto non più unicamente con diffidenza, bensì accolto come sfida.

Eppure non è solamente la comunicazione esterna, quella rivolta ai pubblici di riferimento, che risente degli effetti di questa sorta di evoluzione. Si parla allora di funzione trasversale della comunicazione, funzione che coinvolge anche la comunicazione interna e per la quale, oggi, sempre più, assumono importanza il concetto di dialogo e di conversazione.

L’Aperitivo ha messo in luce l’importanza della collaborazione, elemento imprescindibile per far fruttare opportunità varie e diverse, con occhi critici e analitici.

E non è proprio questo che cerchiamo di perseguire anche noi a livello di Associazione?

A tal proposito Enrico e Roberto ci ricordano che “Fare parte di un’associazione aiuta a sfondare un tetto di cristallo”.

Che cosa aspettiamo a sfondarlo?

Silvia Zanatta

In viaggio verso la professione: WEB 2.0

Ecco il risultato della ripresa dell’incontro, di un pomeriggio passato con Giancarlo a fare editing e di un altro paio d’ore passate a categorizzare il tutto e diffonderlo tramite la nostra fanpage in facebook, twitter e per mail … divertente pure questa esperienza e utile!

Potete seguire il video con le slide dell’incontro.

Buona visione!

Tesicamp: quando sono gli universitari fare lezione.

E’ il momento per gli studenti di farsi notare dalle aziende e proporre proattivamente le proprie idee e i propri progetti. Questo è l’obiettivo del TesiCamp di Milano del 9 Ottobre prossimo, la cui logica sarà la stessa dei barcamp, ossia, una non-conferenza sui temi più attuali quali la tecnologia, i new media e i tanto discussi e noti social network con l’obeittivo di favorire il confronto e l condivisione di idee tra i partecipanti. L’idea di un barcamp per studenti è di Ivan Montis, (docente di nuovi media e comunicazione crossmediale presso l’università Cattolica di Milano e manager presso Web Agency Marketing Multimedia), Alberto D’Ottavi, (giornalista ed esperto di Tecnologia e New media e docente di Tecniche dei Nuovi Media Integrati e di Web 2.0 e Media Partecipativi presso la NABA di Milano) e Luca Galli.

L’incontro, che si svolgerà durante la settimana dell’innovazione milanese, è promosso dal Forum NetEconomy con il patrocinio del Comune e della Provincia di Milano. Iscrivendosi si avrà la possibilità di esporre il proprio lavoro di tesi magistrale o triennale, la propria idea o semplicemente un proprio progetto inerente i temi di comunicazione, marketing, moda arte design e nuovi media. La platea sarà composta da professionisti del settore, professori ed esperti pronti ad ascoltare ciò che gli studenti hanno da dire. Non ci sono delle credenziali rigorose per poter partecipare e tutte le informazioni sono disponibili sul blog dell’evento, inoltre in perfetta logica democratica e web 2.0 assime al sito è disponibile un wiki su cui saranno reperibili tutte le informazioni relative all’evento e all’iscrizione. Sempre sul wiki è anche disponibile un breve tutorials per chi volesse esporre il proprio lavoro. I partner accademci sono alcune tra le università milanesi come Bocconi Management, Università Cattolica, NABA, Bicocca, Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Statale e Università IULM con il Social Media Lab corso di specializzazione in web 2.0.

Web 2.0: sento già puzza di vecchio

Nel marketing una strategia di attacco viene nominata d’imitazione quando l’impresa cerca appunto di imitare il leader in quel mercato per strappare fette inferiori senza ottenere dure reazioni da quest’ultimo.

Mi piace spesso utilizzare questo stesso concetto in più ambiti sia che possa trattare di Comunicazione che di vita reale: ottenere benevolenza del gruppo attraverso imitazione del leader senza volerlo spodestare dal suo status era la mia tecnica adoloscenziale preferita!

Nella politica, con la consacrazione del web specie nelle ultime elezioni americane, sembra che tale strategia vada per la maggiore specie nell’utilizzo del web da parte dei candidati.

Un esempio concreto me lo illustra l’ultimo post di Spindoc: la poltrona da sindaco della città di Bari è contesa dall’attuale Michele Emiliano e dal candidato PDL Simeone di Cagno Abbrescia.
Continua a leggere

Cosa sono i blog? Ve lo spiego coi disegnini.

Vi posto un video molto carino realizzato dalla Common Craft, un’agenzia americana specializzata nella produzione di filmati che, attraverso dei disegnini, spiegano con semplicità qualsiasi cosa. Il video è in inglese, ma anche in non anglofoni avanzati lo possono comprendere facilmente, proprio grazie ai disegnini.

Interessante dare un’occhiata alla pagina about us sul sito di di Common Craft. Tutto il lavoro è svolto da due persone che, facendo dei disegnini elementari, hanno risolto i problemi “educational” di molte grandi aziende alle prese con dipendenti da formare o, in molti casi, utenti a cui far scoprire le potenzialità dei  prodotti.

Question Time: aperitivo con…

Giovedì 26 giugno, alle ore 17, ci troveremo in Piazza dei Signori a Padova per un aperitivo con Giorgio Soffiato, giovano ricercatore presso la Venice International University ed esperto conoscitore delle tematiche legate al web marketing e ai media collaborativi.

Magari qualcuno di voi l’ha già incontrato su marketingarena.it… noi aspetteremo giovedì per conoscerlo!

Segnatevi: giovedì 26 giugno, ore 17 – Bakarà Art Cafè, Piazza dei Signori

Vi aspettiamo!

Blogger, web 2.0 e BarCamp Austriaco

Silvia, neo socia di Uniferpi>Gorizia ci segnala che per il BarCamp Senza Confini, che si terrà a Klagenfurt il 2 e 3 febbraio 2008, l’organizzazione sta cercando la collaborazione di blogger italiani che scrivano di web 2.0.
Questo BarCamp, per posizione geografica e per spirito, vuole essere un punto di incontro tra italiani austriaci e sloveni che si troveranno a parlare, tra gli altri argomenti, di Relazioni Pubbliche e Social Media.
Per chi non ha mai partecipato ad un BarCamp sarà sicuramente un’occasione interessante per discutere delle nuove sfide della Rete, con professionisti e appassionati, approffittando, perchè no, per fare una puntatina sulle piste da sci o alle terme.

Per chi fosse interessato a partecipare può contattare Ed Wohlfahrt a questo indirizzo.