A Pavia l’ottava Conferenza Internazionale sulla Comunicazione Sociale

Persone, Pianeta, Salute e Benessere.
La salute delle persone e del pianeta: un tema che riguarda tutti e che sta diventando prioritario nell’agenda politica di molti Paesi del mondo. Qual è il ruolo della comunicazione sociale?
Questo il tema centrale della conferenza, che guarda anche alla prossima edizione dell’EXPO dove si parlerà di nutrire il pianeta, argomento strettamente collegato alla corretta alimentazione e alla sostenibilità ambientale.
Per Pubblicità Progresso un appuntamento che rappresenta l’ideale proseguimento di quanto discusso nella precedente edizione della Conferenza dedicata ai nuovi indicatori di benessere.
Inoltre, a giugno 2012 Pubblicità Progresso ha lanciato la campagna di sensibilizzazione sulla donazione degli organi: un argomento importante che si inserisce in modo coerente nel programma della Conferenza Internazionale.
La salute: un tema, diversi ambiti di riflessione  
L’obiettivo dell’ottava Conferenza è offrire alcune riflessioni e suggestioni su come questo argomento può essere affrontato da ottiche disciplinari diverse e con modalità differenti in funzione anche del contesto culturale.
Per questa ragione saranno presenti non solo comunicatori, pubblicitari italiani e di altri Paesi del mondo, ma anche esperti di altre discipline.
Tra gli spunti più importanti: la relazione tra ambiente e salute, stili di vita e benessere, lotta alle dipendenze e prevenzione, donazione del sangue e degli organi etc.

L’appuntamento, per riflettere su queste tematiche è per martedì 9 ottobre 2012, ore 9.30 presso l’Università degli Studi di Pavia (Aule 400 e Disegno)
Un programma fitto e intenso che vede la partecipazione di molti esponenti tra i più importanti del settore.

IL PROGRAMMA (Scarica la versione PDF)

ORE 9.30 – Apertura dei lavori e interventi istituzionali
Angiolino Stella, Rettore Università Pavia*
Alberto Contri, Presidente Fondazione Pubblicità Progresso
Alessandro Cattaneo, Sindaco di Pavia
Daniele Bosone, Presidente Provincia di Pavia*
Roberto Formigoni, Presidente Regione Lombardia*
ORE 10.00 – Prima sessione: la ricerca del benessere per le persone e per il pianeta

ore 10 – Lectio magistralis: Le dimensioni dello star bene
Salvatore Veca, Vicedirettore Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS)

ore 10.30 – Interventi di scenario
Idee e sfide per l’innovazione del futuro
Adam Arvidsson, Co-direttore Societing

Il valore della salute tra Etica Ippocratica ed Health Technology Assessment
Antonio Dal Canton, Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pavia

Ambiente e salute: tra allarmismo e consapevolezza. Le rappresentazioni della tv generalista
Stefano Mosti, Presidente Osservatorio di Pavia
ore 11.30 – Campagne e iniziative dal mondo
Chairman: Maria Assunta Zanetti, Professore Associato di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, Università di Pavia
Interventi
Tony Foleno, Senior Vice President for Research & Evaluation Advertising Council, USA
Pim Slierings, Direttore SIRE, Olanda
Georgy Molodtsov, Direttore Creativo Social Advertising Laboratory, Russia
Marina von der Heyde, Direttore Esecutivo Consejo Publicitario, Argentina (intervento video)
ore 13 – Consegna del premio Grand Prix-Pubblicità Progresso Social Award
Alberto Contri, Presidente Fondazione Pubblicità Progresso e Maria Stella Gallo, Responsabile Eventi e Promozione TVN Media Group premiano Jack de Graaff, Presidente del SIRE, Olanda
ore 13.15 – Chiusura lavori prima sessione

ORE 14 – Seconda sessione: la comunicazione per il benessere delle persone e del pianeta

ore 14 – Cogit-Azioni. Uno studio su Bioetica e Teatro
Performance con:
Alessandro Bergonzoni, Attore e autore
Giusi Venuti, Dottore di ricerca in Scienze cognitive Università di Messina
Sonia Bergamasco, Attrice e musicista

ore 14.30 – La comunicazione del dono
Chairman: Giampaolo Azzoni, Ordinario di Filosofia del diritto Università di Pavia e Direttore del Centro di Etica Generale ed Applicata

Presentazione della campagna di Pubblicità Progresso Tu puoi dare la vita, a favore della donazione degli organi
a cura di: Alberto Contri, Coordinatore gruppo creativo, Andrea Concato, Copywriter, Roberto Fiamenghi, Art director, Matteo Righi, Responsabile New Media

ore 15.00 – Selezione di spot e video internazionali

ore 15.15 – La comunicazione della salute e dell’ambiente nell’era dei social media
Chairman: Maria Giovanna Ruberto, Professore Associato di Bioetica, Università di Pavia

Interventi

Web 2.0, tra reale e virtuale: nuove opportunità in sanità
Elena Zanella, Direttore Comunicazione del Centro Clinico NEMO di Fondazione Serena, Blogger sociale

In ospedale i bambini non sono pazienti
Alessandro Benedetti, Segretario della Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer

L’ambiente virtuale non è un luogo comune
Alberto Fiorillo, Responsabile Comunicazione Legambiente

ore 16.30 – L’acqua: tema chiave per la salute del pianeta
Pubblicità Progresso presenta i migliori spot internazionali sul tema

Interventi
Antonio Acerbo, Responsabile “Vie d’acqua”, EXPO2015

ore 17 – Conclusioni
Guido Legnante, Presidente dei corsi di laurea in Comunicazione (CIM e CPM), Università di Pavia
Antonio Margoni, Docente di Marketing e tecnica della comunicazione pubblicitaria, Università di Pavia
Alberto Contri, Presidente Fondazione Pubblicità Progresso

Per iscriverti alla Conferenza clicca QUI

Fonte e ulteriori informazioni: Fondazione Pubblicità Progresso

Annunci

Amanda Succi nuovo segretario della Global Alliance

Riporto la notizia dal sito Ferpi:

Amanda Jane Succi è il nuovo Segretario generale della Global Alliance for Public Relations and Communication Management, la Federazione internazionale che raggruppa 66 associazioni nazionali professionali delle Relazioni pubbliche e della comunicazione del mondo. Consulente aziendale in relazioni pubbliche, comunicazione d’impresa e marketing, amministratore della società AJS Connection srl Releazioni Pubbliche e Marketing è consigliere nazionale e Delegata regionale per la Sicilia di Ferpi.

Congratulazioni Prof.!

Le esprimo tutta la stima dei ragazzi di UniFERPI Sicilia per i quali Lei rappresenta, prima che un mentore, un esempio di caparbietà da imitare: la sua determinazione e il suo successo ci spingono a dare del nostro meglio e a non pensare che vivere in Sicilia, per chi punta in alto, significhi essere svantaggiati. Per questo, oltre alla stima, le esprimo la nostra gratitudine.

Vespa contro Scienze della Comunicazione. Risponde Morcellini.

A che servono i comunicatori?

Qualche settimana fa ho scritto due post (link1 e link2) per parlare dell’utilità e della reputazione dei corsi di laurea in comunicazione. Diversi sono stati i commenti dei lettori, tutti molto interessanti, scritti da persone vicine al mondo della comunicazione. Oggi, invece, a scrivere è stata una lettrice che si occupa di tutt’altro. Laura – questo è il suo nome – pone delle domande che a noi potrebbero sembrare banali ma, essendo il suo punto di vista simile a quello della maggior parte dei nostri stakeholders di domani, le dobbiamo delle risposte. Ecco perchè ho voluto dare risalto al suo commento pubblicandolo qui: Continua a leggere

Un libro su Facebook

Non mancano i libri sui social network. La maggior parte in inglese, alcuni tradotti.
Il Sole 24 Ore, nell’ambito della collana Nova, ne propone uno su Facebook. In maniera molto sintetica vengono presentate anche le altre communities 2.0 più in voga.

In edicola dal 4 dicembre per un mese “Il Fenomeno Facebook – La più grande comunità in rete e il successo dei social network” (€ 4,90 + il prezzo del quotidiano). Affrettatevi pechè sta andando a ruba e lo trovate solo nelle edicole più fornite. Io l’ho trovato al terzo tentativo e sono felice di esserci riuscito. E’ proprio ben fatto: chiaro ed esaustivo. Ottimo materiale per la tesi.

Scienze della comunicazione: laurea fasulla?

D’oh!! Dopo tanti sacrifici, a cinque esami dalla laurea, lo sfottò dei Simpson è veramente insopportabile. A Springfield, come in Italia, bisogna ammetterlo: la stima verso i laureati in Scienze della Comunicazione è piuttosto bassina. Continua a leggere

Diario: in diretta da Milano (2)

La strada è lunga e liscia e noi camminiamo -o forse scivoliamo- lungo il percorso seguendo le linee guida della comunicazione e della creatività.

Dopo l’esperienza con Brunella Dorigo (esperienza che continua felicemente; a fine maggio si terrà la seconda mostra), la seconda tappa del tour battezzato or ora “a contatto con la professione” arriva nelle stanze della pubblicità.

Milano fiorisce di comunicazione a 360°, come i roseti a maggio.
Ed una delle grandi richieste avanzate da parte degli studenti iscritti alla IULM e ad UniFerpi è stata quella di potersi esercitare nella realizzazione di una campagna pubblicitaria. Continua a leggere

Il forum della Comunicazione

Il 28 e 29 maggio 2008 Roma diventerà capitale della comunicazione, ospiterà infatti la prima edizione del Forum della Comunicazione, appuntamento dedicato ai principali player della comunicazione italiana: aziende, istituzioni, pubbliche amministrazioni, associazioni non profit e media.
Due giorni di incontri, dibattiti, conferenze e seminari sulle professioni del comunicatore, sul ruolo della formazione, le sfide dell’evoluzione dei media digitali, ma anche un appuntamento importante per la chiamata alle idee e progetti per convocare gli stati generali della comunicazione nella prossima edizione del Forum della Comunicazione. Continua a leggere

Pubblicità Progresso: le slide del meeting catanese

Come avrete letto, giovedì si è tenuto il primo “Meeting UniFerpi” del gruppo catanese. Il tema dell’evento era la comunicazione sociale: in particolare l’attività della Fondazione Pubblicità Progresso.

Continua a leggere

Il reality show della comunicazione

Inizia oggi il primo reality show della comunicazione.

Su neutralityshow.it potrete seguire le vicende di un gruppo di professionisti mentre provano ad accontentare veri clienti, cercando di superare i limiti delle loro discipline specialistiche, alla ricerca della neutralità e dell’approccio di comunicazione ideale. Saranno i voti del pubblico a decretare il vincitore.

Un mondo sovrappopolato

Questo video potrebbe anche non necessitare di spiegazioni, ma secondo me le merita.

In questo video vengono oscurati tutti gli stimoli tranne quelli visivi pubblicitari/informativi;

Quello che si vede è un mondo sovrappopolato dai brand, dagli stimoli visivi che la nostra mente percepisce..

Forse è proprio il caso di ripensare la comunicazione, una comunicazione meno nella massa e più individuale, dove il brand può ricreare il proprio mondo possibile.

Cosa ne pensate?

Spot School Award, concorso per giovani pubblicitari

Spot School Award, Premio Internazionale del Mediterraneo, è il primo e unico premio in Italia dedicato esclusivamente a studenti e giovani laureati in corsi di scienze della comunicazione, pubblicità e materie affini; vi partecipano studenti iscritti ad università e scuole in Italia ed all’estero. Continua a leggere

PR o pubblicità?Entrambi

“Io non nascondo la verità, la filtro”.

(Thank you for smoking)

“Non dite a mia madre che faccio il pubblicitario, lei mi crede pianista in un bordello”.

(libro di Jacques Séguéla)

Due frasi che dette cosi, fanno (forse) del mestiere del pubblicitario e del pubblico relatore il mestiere dell’inganno e meno etico del mondo. Eppure hanno un certo fascino.

Sia le pubbliche relazioni che l’advertising fanno parte delle svariate tecniche comunicative con cui l’impresa può relazionarsi con i propri stakeholders, quali sindacati, lavoratori, istituzioni, gruppi d’interesse, consumatori e altri ancora rispetto il proprio ambiente di riferimento. Continua a leggere

Zooppa e BootB, i social network dei creativi pubblicitari

Il web 2.0 ha liberalizzato anche il mercato della creatività: la buona idea di un ragazzino congolese può avere la stessa visibilità della proposta di un’agenzia newyorkese. Tutto questo grazie a Zooppa e BootB.

Entrambi i siti pubblicano i brief di aziende che richiedono proposte di advertising. Finora si sono prestate al gioco multinazionali di diversi settori, desiderose di sperimentare questa alternativa alle agenzie pubblicitarie che, certamente, non saranno state felici della novità. Continua a leggere