Al via a Napoli “Comunicare per amministrare” il corso di formazione per amministratori locali organizzato dalla Fondazione Valenzi e il magazine Spinning Politics

È rivolto a candidati, amministratori locali e dirigenti politici che intendono ampliare e migliorare le proprie conoscenze e capacità di comunicazione pubblica e politica, la prima edizione del corso di formazione “Comunicare per amministrare” promosso dalla Fondazione Valenzi, l’istituzione internazionale dedicata a Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo, sindaco a Napoli dal 1975 al 1983, e il magazine Spinning Politics, la prima testata giornalistica in Italia di analisi e comunicazione politica.

I moduli di lezione e i laboratori inizieranno il 31 Marzo e proseguiranno fino a metà Maggio e si terranno al Maschio Angioino a Napoli nella sede della Fondazione Valenzi.

L’obiettivo della proposta formativa è fornire un aggiornamento sull’evoluzione della comunicazione nella politica e nelle amministrazioni al fine di rinnovare e rinsaldare il rapporto tra politici/amministratori ed elettori/cittadini. Nello specifico il corso intende sviluppare e potenziare le conoscenze e le doti comunicative utili ad affrontare in modo efficace sia la fase di campagna elettorale sia l’esperienza amministrativa.

Tra i docenti e le testimonianze del corso figurano il docente di comunicazione politica e pubblica Mario Rodriguez, il coordinatore per la Campania dell’Associazione Comunicazione Pubblica e Istituzionale Elisabetta Benesatto, l’esperta di gestione delle risorse umane e life coaching Chiara Migheli e il Coordinatore dei rapporti con i cittadini e del sito web della Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianluca Sgueo.

Il programma prevede:

  • quattro moduli tematici (12 ore) su comunicazione politica, comunicazione pubblica, leadership e ruolo del web 2.0;
  • una giornata di laboratorio (6 ore) dedicata al public speaking;
  • una conferenza pubblica (3 ore) dedicata alla discussione dei temi appresi, riflessioni sulle elezioni amministrative 2012, consegna degli attestati ai corsisti.

Le iscrizioni saranno aperte fino al 24 Marzo. La scheda d’iscrizione potrà essere richiesta scrivendo all’indirizzo email: gianluigicioffi(at)fondazionevalenzi.it. 

Per i giovani comunicatori, uniferpi e non solo, sarà possibile usufruire di un vantaggioso sconto sulla quota di sostegno dei costi organizzativi.

Il programma completo del corso è disponibile all’indirizzo:

http://issuu.com/fondazionevalenzi/docs/comunicare_per_amministrare

Le strategie della comunicazione politica dopo l’elezione di Obama

OBAMA+BARACK

Dopo mille dibattiti sulla campagna di Obama il gruppo Uni>Ferpi di Gorizia, ha deciso di organizzare lunedì 11 maggio 2009 presso l’aula P di Palazzo Alvarez, sede goriziana dell’Università di Udine alle ore 14 una tavola rotonda per accendere una discussione su come l’innovativa campagna elettorale di Obama sia andata a influenzare le strategie politiche attuali.

Per arricchire e gestire il dibattito sono stati invitati Mario Rodriguez, amministratore unico di MR & Associati Comunicazione Socio FERPI, già membro dell’esecutivo nazionale. Insegna Comunicazione Pubblica presso il corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione all’Università di Milano e Comunicazione Politica presso il corso di laurea in Scienze della Comunicazione all’Università di Padova. che ci illustrerà come la strategia comunicativa di Obama è stata incisiva per la sua ascesa politica.
Interverrà come contraltare Andrea Bellavite, direttore della comunità Arcobaleno di Gorizia che porterà la sua testimonianza in ambito goriziano, in qualità di ex candidato sindaco alle scorse elezioni comunali.

Non si può negare che Barack Obama abbia cambiato le regole del marketing elettorale utilizzando la forza delle nuove strategie comunicative come Facebook, Twitter e YouTube.
L’ex senatore dell’Illinois, riconoscendo il crescente potere dei social network e del web 2.0 ha arruolato nella sua equipe uno dei fondatori di Facebook, Chris Hughes, che ha messo in campo la propria conoscenza delle dinamiche della comunicazione web per dare a Obama la massima visibilità possibile. Continua a leggere