Giovani e Relazioni Pubbliche: ricerca della James Madison University. Abbiamo bisogno del tuo aiuto!

Cari colleghi,
Ferpi  e UniFerpi stanno collaborando alla diffusione di una ricerca condotta dal Dr. Chang Wan “Isaac” Woo della James Madison University,
che ha lo scopo di  indagare che cosa pensano i potenziali e futuri professionisti delle relazioni pubbliche, quali sono le loro prospettive e aspettative.
I risultati di questa indagine saranno comunicati in una conferenza internazionale di relazioni pubbliche e attraverso una rivista accademica. Seguirà comunicazione.
Vi chiediamo solo 15 minuti del vostro tempo per rispondere al questionario.
cid:image001.png@01CE3089.C8BD6030
Link per esteso del questionariohttp://jmu.qualtrics.com/SE/?SID=SV_bQHdBEIlF2Jo9GR
Grazie mille per la vostra collaborazione e il vostro prezioso supporto!
Per maggiori informazioni:
Dr. Chang Wan “Isaac” Woo
School of Communication Studies
James Madison University
Giovanna Fabiano
Coordinatore Nazionale UniFerpi
 
Annunci

Continuano gli attacchi a Scienze della Comunicazione..Stiamo tutti a guardare?

In questi giorni su Facebook gira un link sulle dichiarazioni della Gelmini che dice: a Scienze della Comunicazione si studiano amenità varie”.
Da laureato da un anno in questo corso di laurea, ho sempre fatto notare a professori, studenti ed amici le pecche che secondo me il corso di laurea ha, almeno a Padova dove ho frequentato.
Per me si potrebbe migliorare di molto il tipo di esami che si sostengono, e quello che si studia (io sono uscito senza sapere come si scrive un comunicato stampa e come funzionasse una redazione, solo per fare degli esempi).
Tuttavia per me il dibattito deve essere interno all’università e alle associazioni di categoria che rappresentano la comunicazione (vedi Ferpi, Tp e altre che sicuramente non conosco).
Questi attacchi, gratuiti e populisti, non fanno altro che denigrare il nostro futuro lavoro, facendosi che le aziende non paghino quanto dovuto per il lavoro svolto (già non lo fanno in molti casi) e vengano privilegiati laureati in economia che si occupino di marketing e in parte di ufficio stampa e altro.
Purtroppo almeno a livello mediatico, non vedo nessuna attività di corretta valutazione del nostro corso e del nostro lavoro da parte delle associazioni di categoria e ciò mi dispiace molto perchè continuando cosi vedo un futuro ancora più nero per la comunicazione in Italia.
Voi che ne pensate? Che cosa si potrebbe fare per far capire alla gente che il nostro corso e il nostro lavoro serve eccome??