Dalla scienza al digital: #nobeltalks a Padova

brian schmidtBrian Schmidt, Professore dell’ Australian National University (Mount Stromlo Observatory) e  vincitore del Premio Nobel per la Fisica nel 2011, sarà ospite della città di Padova, quale personalità di spicco della comunità scientifica mondiale, e verrà insignito della Cittadinanza Onoraria da parte della Città.

Lunedì 29 aprile, presso il Palazzo della Ragione, in occasione della Cerimonia di consegna della Cittadinanza da parte del Sindaco Flavio Zanonato, il Nobel per la Fisica 2011 terrà una lezione rivolta a un pubblico di appassionati e a tutti coloro abbiano piacere di avvicinarsi all’affascinante mondo della cosmologia. (Fonte: http://www.oapd.inaf.it/wordpress/brianschmidt/)

Non puoi esserci ma vorresti sapere che cosa dirà o comunque fargli delle domande? Oppure: pensi di partecipare e vorresti far capire a “quelli fuori” le tue emozioni a sentir parlare di Universo?

Grazie a Twitter e agli studenti del Master in Comunicazione delle Scienze dell’Università di Padova, MCS, puoi farlo senza problemi. Da sabato 27 fino a martedì 30 aprile sarà infatti possibile seguire la visita di Brian Schmidt a Padova direttamente su Twitter, collegandosi con pc, tablet o smartphone al famoso social network e seguendo la parola chiave (hashtag) #nobeltalks. E chi ha un account Twitter potrà anche partecipare alla discussione, commentare e, perché no, spedire domande al famoso astrofisico.

Durante la conferenza-dibattito che si terrà al Palazzo della Ragione, il “Salone”, lunedì 29 a partire dalle 10.30, sarà possibile non solo seguire l’intervento del Nobel Schmidt tramite i messaggi di 140 caratteri spediti dagli Studenti del MCS coordinati dai loro insegnanti di comunicazione 2.0, ma anche mettere in contatto il resto del mondo con la conferenza attraverso i loro pareri e impressioni, e spedire domande all’illustre conferenziere. Un modo attuale, fresco, diretto, vicino soprattutto ai giovani, che sono il pubblico privilegiato della bella iniziativa di Comune, Università e INAF-Osservatorio, e insieme una conferma dell’attenzione che al Master in Comunicazione delle Scienze si pone verso le reti sociali e tutti i nuovi, importanti mezzi e modi di comunicare.

Nato nell’Università in cui, possiamo ben dire, la Comunicazione della scienza è iniziata grazie a Galileo Galilei e altri grandi Maestri, il MCS forma i suoi studenti nella conoscenza delle discipline di base, così come nei modi tradizionali. Grazie a una recente ristrutturazione il MCS ha affiancato agli insegnamenti di base quelli sulle più attuali tecniche di comunicazione, richieste anche dal mercato. L’utilizzo di Twitter per aumentare l’interesse e la diffusione delle conferenze scientifiche è già stato provato dal MSC al Festival della Scienza di Genova, sollevando interesse sia a livello nazionale che internazionale, e ha permesso di mettere a punto una tecnica e metodologia oggi utilizzata in modo generalizzato.

Per informazioni : Cristina Rigutto, docente MSC, 342 1207612, rigutto@tuttoslide.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...