Responsabilità sociale d’impresa e business: un incontro felice

locandina 21 maggio

Secondo il Libro Verde della Commissione europea del 2001 la Responsabilità Sociale d’Impresa è “ l’integrazione volontaria delle preoccupazioni di carattere sociale e ambientale nelle attività produttive e commerciali delle imprese e nel loro relazionasi con le diverse classi di portatori di interesse”.

Ma il comportamento etico di un’impresa interessa solo gli stakeholders o tutti i cittadini? E come si rapportano le piccole medie imprese nei confronti della responsabilità sociale d’impresa? E’ considerata un elemento opzionale oppure un fattore di crescita e stabilità?

E ancora, sostenere la reputazione dell’azienda migliorando i rapporti con tutti gli stakeholders determina condizioni favorevoli alla crescita economica di un’impresa?

Queste sono solo alcune delle domande che sempre più spesso, oggi, occupano la mente dei manager e di chi si occupa di comunicazione.

Per far comprendere il tema ai futuri responsabili della comunicazione, UniFerpi ha organizzato per il giorno 21 maggio 2009 alle ore 12 nell’aula P di Palazzo Alvarez a Gorizia il forum-spritzResponsabilità sociale d’impresa e business: un incontro felice”.

Sarà un’occasione di confronto diretto con alcuni esperti sul tema: Giangi Milesi, presidente Cesvi, che presenterà il caso “Voci dal Cuore”; Fabrizio Manganelli, Vicepresidente dell’ Associazione Industriali di Gorizia; Simone Cagidiaco e Fabio Valli, rispettivamente Presidente e Vicepresidente del gruppo Giovani Industriali di Gorizia.

La particolarità dell’evento è che non si tratta di una classica conferenza, bensì di un modo originale per potersi confrontare ed instaurare relazioni professionali, anche davanti ad un bel bicchiere di spritz!

Annunci

4 commenti su “Responsabilità sociale d’impresa e business: un incontro felice

  1. carissima Cristina,

    quando si parla di responsabilità sociale d’impresa drizzo bene le antenne e la diffidenza prevale su queste operazioni intrapprese dalle aziende.
    Bisogna capire perchè lo fanno, se spot o a lungo termine
    Spero i relatori riescono a confortare il mio dubbio, intanto cosa pensano gli internauti?
    sono solo io il diffidente?

  2. Purtroppo non sei solo tu il diffidente… ma lo siamo un po’ tutti in fondo.
    Secondo me in Italia le imprese che si dichiarano socialmente responsabili lo fanno in modo autocelebrativo, e contribuiscono così ad alimentare la diffidenza dei consumatori e di tutti gli stakeholder.
    Oggi la responsabilità di impresa sembra essere diventata solo una moda che le aziende sono obbligate a seguire. Che ne dite?

  3. La differenza è abissale!

    Se un’azienda lo fa perchè ci crede è un conto, tutto è tarato perchè funzioni correttamente partendo proprio dai valori e dalla propria cultura aziendale, se lo fa SOLO per immagine è chiaro che quest’anno l’azienda fa la campagna caused related marketing e il prossimo investe in altro.
    E quindi ti sembra RESPONSABILE?
    Io non credo che un’azienda che lo faccia per immagine, come dici tu, “fa le cose per bene, rispetta l’ambiente, tutela i suoi lavoratori”: non credo proprio, anzi, mi sa proprio l’esatto contrario!
    Per capire bene cosa si intende per Responsabilità sociale d’impresa consiglio a tutti: “Oltre la CSR di Ferrari, Sobrero, Renna di ISEDI.
    Igor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...