Influenza sociale e cambiamento: riflessioni a margine

Today’s specials

Today’s specials

Quando mi è stato comunicato il titolo di questa conferenza sono rimasta un po’ colpita dal tema che intendeva approfondire, visto che mi sembrava distante rispetto ai temi trattati durante le lezioni, ma Marco Bardus è riuscito a farmi cambiare idea al riguardo dopo una presentazione che vorrei definire illuminante, visto che ancora una volta ho scoperto che le relazioni pubbliche riescono a contaminare anche ambiti considerati poco interessanti come in questo caso.


Iniziando con una definizione del concetto di salute e passando velocemente in rassegna le principali teorie e modelli che descrivono la persuasione e la formazione degli atteggiamenti, Marco ci ha portato a riflettere sulle basi del cambiamento comportamentale e dell’influenza sociale. Il tutto in maniera interattiva e coinvolgendoci per tutta la durata della conferenza.

Il nostro percorso alla scoperta della comunicazione sanitaria ci ha portato a concentrarci sulle strategie di comunicazione che possono essere utilizzate per migliorare l’efficacia degli interventi. I concetti che più mi hanno colpito sono quello di efficacia (“effectiveness“) e di individualizzazione del messaggio, che mi hanno portato a riflettere sul lavoro di ricerca sviluppato prima dell’implementazione della campagna, che, secondo me, è più importante della stessa, perché gioca un ruolo decisivo nel risultato finale.

Grazie agli esempi di campagne di comunicazione sanitaria che Marco ha selezionato (tra i quali ci sono Think Hiv, sponsorizzata da MTV, VERB, It’s What You Do, Truth oppure quella di Max, l’allenatore on line della compagnia assicurativa svizzera CPT), abbiamo potuto capire quali possibili prospettive di ricerca si possono aprire a un laureato in relazioni pubbliche.

A conclusione del suo intervento Marco ha accennato brevemente a uno dei progetti sui quali sta lavorando attualmente. In particolare ci ha parlato di “MoveM8”, un programma di promozione dell’attività fisica sul luogo di lavoro che sfrutta le nuove tecnologie (SMS ed e-mail). L’esperimento verrà condotto nel Regno Unito (a Nottingham e in un paio di aziende dell’area di Leeds) e coinvolgerà circa 800 dipendenti che, per dodici settimane, riceveranno ogni settimana messaggi persuasivi che avranno l’obiettivo di spronarli a svolgere attività fisica (non necessariamente sportiva) in ufficio o fuori.

Se siete interessati alle tematiche trattate durante l’incontro, questo potrebbe essere un buon punto di partenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...