Insieme per crescere

Confusedvision_on Flickr

Una cena per raccogliere le idee e, perchè no, per scambiarsi quattro chiacchere in tranquillità.

Il gruppo UniFERPI Padova ha colto l’occasione di trovarsi per una pizza per fermarsi e fare il punto della situazione… mantenendo la buona tradizione enogastronimica che lo contraddistingue!

Beatrice e Martina hanno raccolto i pensieri e le sensazioni che, nel corso della serata, si sono librati nell’aria e qui di seguito ci propongono la loro personale sintesi.

Per il loro contributo le ringrazio e le auguro di proseguire lungo questo cammino di crescita e di consapevolezza del proprio valore.

Erano presenti quasi tutti i soci Uniferpi della delegazione di Padova giovedi 29 maggio al ristorante “Rosso Pomodoro”, in centro storico. Riunirsi intorno ad una bella tavolata si è rivelato un ottimo pretesto per rinsaldare l’unità e la vivacità del gruppo, in un’occasione informale che ha permesso anche di accogliere calorosamente i nuovi venuti, Valeria, Martina, Carlotta e Manuel.

Unendo l’utile al dilettevole, le delegate Alessandra Fabian e Tania Ceretta hanno riassunto brevemente le principali considerazioni in merito al recente incontro “Io UniFERPI…e tu?” dello scorso 6 maggio, che aveva visto l’intervento di Fabio Ventoruzzo, giovane ma affermato professionista Ferpi. È stata dunque avviata una discussione costruttiva sugli elementi di maggiore esito e quelli invece di maggiore debolezza, abbozzando le linee guida per i progetti futuri e ribadendo la fiducia nelle nostre idee: una comunicazione ben fatta, trasparente, seria ed incentrata sulla fiducia può essere uno strumento fondamentale di successo nella nuova “società della conoscenza”.

È stata poi ribadita l’importanza del contributo di ciascuno alla riuscita dei progetti posti in essere, la necessità di comunicare a tutto il gruppo eventuali idee innovative, che spesso possono scaturire dalle idee dei singoli, ma che necessitano del sostegno di un gruppo affiatato per poter crescere e concretizzarsi. Ed è un po’ questo lo spirito che sembra animare Uniferpi, secondo le impressioni di chi vi fa parte da poco: un’opportunità per mettere in gioco le proprie capacità “in corso d’opera” senza timore di essere giudicati, per iniziare a prendere le misure di una professione nella quale si ha ancora tanta strada da fare, tanto da crescere e da imparare, ma nella quale si gioca in prima linea. Una palestra per imparare, in sostanza, a dosare bene umiltà e grinta.

La serata si è conclusa con una passeggiata nel centro storico di Padova, in un clima di cordialità disinvolta che, sottolinea Beatrice: “ne sono certa, ha creato ulteriore stimolo ed effervescenza di idee”. “Tra un gusto di gelato ed un altro” aggiunge inoltre “ci siamo resi conto, come ha detto Alessandra, di esserci sentiti un pò più “comunicatori”, ricaricati di energia ed arricchiti dalla serata…”.

Beatrice Castellari, Martina Girolimetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...