Come lo frequenti Mr. Media?

media
fonte img

Difficile seguire tutto ma il web ci dà una mano anche in questo caso per fortuna.

Un esempio: Raiclick mette a disposizione tutte le puntate di Porta a Porta e Ballarò quindi non avete scuse per non essere aggiornati!!!

Il nostro settore (così affascinante) inizia la mattina presto e finisce la sera tardi: non c’è studente di RP o SDC che mi parli del suo “tempo libero”.
Noi non amiamo il tempo libero e per alcuni non esiste questa combinazione di parole nel proprio vocabolario, ognuno di noi vuole il dono dell’ubiquità (Marco, ricordo, l’aveva chiesto per Natale) o una giornata di 48 ore… ci “lamentiamo” ma ci piace così!

Di una cosa però non possiamo fare a meno: aggiornarci e sapere cosa ci sta succedendo tutt’attorno a noi.
Qual è quindi il vostro approccio con i media?
Come riuscite a tenervi aggiornati?

Rompo io il ghiaccio raccontandovi come cerco di stare dietro agli avvenimenti giornalieri.

Inizio la giornata con la visione delle home page di repubblica.it , home page di corriere.it e sguardo a tgcom (non sia mai che non sappia anche se il nuovo tronista è caduto dalla sua bella poltrona 😉

Apertura google reader e lettura degli aggiornamenti dei vari blog sottoscritti (tra questi ci sono diversi blog sulla politica, cronaca…)

Visione a spezzoni di puntate prese strumenti quali già menzionati e sopra descritti.

Alla sera, FINALMENTE, sfruttando i momenti di relax (sul water, pre-cena, pre-sonno…) tocco con mano il cartaceo (rigorosamente locale: grazie mother!) e gli concedo una veloce sfogliata soffermandomi specialmente sui fatti locali.

Cosa sogno?
Essere seduto presso il Caffè Pedrocchi a leggere in tranquillità il giornale, rigorosamente cartaceo, con la mia spremuta sul tavolo fresca e il mio IPhone always connected. 😀

Annunci

3 commenti su “Come lo frequenti Mr. Media?

  1. Rapporto con i media?
    La mattina mi sveglio, non accendo subito il computer ma scendo giù nell’aula studio del residence e leggo i giornali che sono a disposizione. Non so perchè ma il rapporto con la carta è diverso da quello col web. La carta trasuda qualcosa e stare ferma a sentire l’odore dei fogli è un’esperienza a cui difficilmente riesco a rinunciare.
    Non guardo tv, ormai non la guardo più da un po’, a questa preferisco il web. Web che ha immancabilmente cambiato la mia vita. Non riuscirei a immaginarla senza pc, ma credo che questo sia normale per chi come noi usa il web, lo vive da dentro e non da semplice spettatore.
    “Ho comprato gli occhiali da vista riposanti”.
    Questa è la frase che dico a mia madre ultimamente. Non vi preoccupate, non sono impazzita e non dico frasi senza senso. Lo scrivo perchè essere continuamente aggiornati è una necessità e un dovere, un volere, un compito, ma è anche un impegno non semplice e non sempre facile. Si che c’è il web che ti dà tutto, ma stare 12 ore al computer non è così scontato, a meno che non lavori col computer o non sei ad una postazione internet per tutto il giorno. Per chi frequenta l’università il 60% della giornata è svolto in aula. Il computer ti dà però la possibilità di avere un archivio di informazioni. Quindi anche se non al mattino o al pome, in serata le news sono lì che ci aspettano. In fondo è vero quello che dici: ci piace vivere così. :-). Almeno per ora.
    Ad ogni modo, qualunque sia la fonte (cartacea, web, radio)non abbiamo scuse: ci sono talmente tanti strumenti di informazione che è impossibile rimanere “ignoranti”, a meno che uno lo voglia.

  2. Io mi faccio aiutare da google reader, anche se man mano che mi aggrego a nuovi blog interessanti diventa sempre più difficile leggere tutti i feeds. Attualmente ne ho circa 300 ancora da leggere 😛

    Per quanto riguarda la TV ho bisogno di seguire un tg al giorno.

    Non vivo una grandissima amicizia coi giornali, semplicemente perchè non ho l’occasione di averne uno sottomano se non vado io a comprarlo. Preferisco il web: sulla mia Igoogle, l’home page personalizzata, ho le news di Ansa e di Repubblica.
    Leggo spesso anche L’Espresso a cui sono abbonato.

    E’ molto difficile è spiegare, a chi mi vede sempre davanti al computer, che sto facendo aggiornamento professionale.
    Il nostro settore richiede ai suoi operatori di essere sempre aggiornati. Spesso la fonte più utile e comoda è internet. Chi non si occupa di comunicazione difficilmente potrà capire.

  3. Il mio rapporto con Mr. media segue due differenti giornate: se vado allo stage dalle 8.30 in poi vivo immerso nei giornali cartacei per la rassegna stampa, nelle agenzie e navigo sul web. Quindi un rapporto totale
    Se non vado al lavoro invece, uso il mio fantastico browser Flock con il suo feed reader interno e internet diventa il mio principale mezzo di informazione: homepage di corriere, repubblica, la stampa, panorama, l’espresso, e vari siti internet di comunicazione e politica. E poi ovviamente si studia, ma senza impegnarsi troppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...