Per una pubblicità DIFFERENTE

Tornato fresco fresco dal convegno ” I leoni di Cannes” , (sostenuto da Ferpi e Tp) dove sono stati mostrati i video pubblicitari del concorso e i vari vincitori, devo dire che le emozioni di oggi pomeriggio sono state numerose ed opposte.

Da un lato non si puo far altro che inchinarsi di fronte alla creatività senza confini di questi pubblicitari; dall’altro c’è da chiedersi perchè in Italia le pubblicità siano invece di pessimo gusto.

I relatori che hanno partecipato al convegno (tra cui Enrico Finzi, Presidente TP, sociologo) hanno esposto molto bene, seppure in poco tempo, la situazione attuale pubblicitaria italiana e i problemi che questo paese ha a livello di comunicazione.

Posso dire di aver fatta mia la convizione che la pubblicità non ha l’effetto che aveva una volta, e quando lo ha questa costa il doppio rispetto a prima.

Concordo con Finzi che sostiene che la pubblicità deve emozionare, deve essere in grado di generare mondi possibili, deve fare piangere anche!

In Italia non siamo capaci: Ci vorrebbe meno pubblicità ma di qualità, ma questo si dice anche della televisione.

Qui sotto trovate una pubblicità di Amnisty International..toccante direi.

voi che ne pensate? vi piacciono? e soprattutto cosa pensate della pubblicità italiana?

Annunci

2 commenti su “Per una pubblicità DIFFERENTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...