A Padova: “Bene o male purché se ne parli?”

logo

2° appuntamento con “In viaggio verso la professione” organizzato da Uni>Ferpi Padova.

Giovedì 29 novembre, alle 12.30, presso il Palazzo Maldura, si fa tappa sulle media relations.

A parlare di relazioni con i giornalisti e attività di Ufficio Stampa la Dott.ssa Marta Bagno, Responsabile Divisione “Marketing e Comunicazione nel settore turistico” di P.R. Consulting srl, esperta e consulente di comunicazione e relazioni con i media, nonché Socio Ferpi.

Lente puntata sulla gestione delle relazioni con la stampa, dunque, e sulle implicazioni e ripercussioni che queste possono avere sul mantenimento della reputazione delle organizzazioni.

La visibilità e la pressione mediatiche sono sempre positive?

Il seminario offre uno spunto di riflessione ai partecipanti su un luogo comune difficile da sfatare e che i relatori pubblici si trovano quotidianamente a fronteggiare nella loro attività professionale.

About these ads

2 commenti su “A Padova: “Bene o male purché se ne parli?”

  1. Pure io!

    2 incontri,
    2 argomenti distinti ed interessanti che ci hanno permesso di sfiorare da vicino il vasto mondo delle Relazioni Pubbliche, tastandone da vicino la consistenza, apprezzandone il valore,
    2 relatori che hanno confezionato i loro interventi impreziosendoli con inserti di una materia fondamentale, pure fatta di
    2 semplici, imprescindibili parole:deontologia professionale.

    Etica, responsabilità, trasparenza… Questi i fili che Giampietro Vecchiato e Marta Bagno hanno tenuto costanti e ben in evidenza nel tessere la trama delle loro lezioni, fatte di concetti chiave, casi pratici ed esempi concreti che ci hanno stimolato a partecipare attivamente, a porre domande e a interromperli… forse addirittura troppo! :)

    Questo a mio parere il grande valore aggiunto dei due seminari, sia per chi è da poco entrato nel corso di laurea, sia per chi già ha studiato tutta “la teoria”: non “solo” cosa sono le RP, non “solo” cosa fanno i RP, ma anche il come lo devono fare per farlo bene: l’agire perseguendo gli obiettivi ma nel costante rispetto di quei principi è uno degli aspetti più delicati e affascinanti della professione, e credo una delle ragioni che la rendono così complessa.

    Penso che per “la prima” di Padova, Uniferpi e Ferpi non avrebbero potuto indossare abito migliore di quello che Giampietro Vecchiato e Marta Bagno hanno cucito con la loro testimonianza.

    E questo lo pensa un’Uniferpina “anomala”, che si è iscritta a Uniferpi non tanto per il desiderio di diventare RP, ma proprio perchè voleva capire un po’ meglio e da vicino di che stoffa è fatta questa professione! ;D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...