Etica sì, Etica mah

etica
etica
Argomento delicato: mi metto in punta di piedi e sto bene attento nell’espormi visto che, come afferma Toni Muzi Falconi, “Dal punto di vista professionale sarebbe opportuno incorporare nei propri processi l’imperativo di chiedersi, prima di prendere una decisione, a chi quell’azione possa produrre danni, anche indirettamente.”

Anche all’epoca si parlava di etica e Rp e i soggetti presi in causa da Nicola Mattina erano Florence Castiglioni e Toni Muzi Falconi .
L’interessante dibattito, che ne è scaturito, ha messo in evidenzia l’esistenza di due fazioni contrapposte: gli etici (Toni parla anche di differenziazione tra etica personale e professionale) e gli scettici.

Il prossimo 12 novembre si svolgerà a Milano il Seminario di aggiornamento “Fondamenti di etica. Negli affari, nella comunicazione” riservato ai soci Ferpi, e in forma gratuita agli studenti soci Uni>FERPI.

Alla luce di questo vi chiedo: da che parte state?

Annunci

3 commenti su “Etica sì, Etica mah

  1. Mi trovo d’accordo con la posizione di Toni Muzi Falcone. Chiunque debba prendere decisioni deve valutare le conseguenze dirette o indiritte delle stesse sul contesto in cui andranno ad incidere. Tale etica deve riguardare ogni soggetto che prende decisioni e di conseguenza anche i relatori pubblici.
    L’etica personale poi può discostarsi da quella professionale.
    Personalmente trovo inopportuno che qualcuno sia scettico sul fatto che bisogna rispettare un’etica almeno professionale.

    FG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...