Relazioni in corso, vento di novità

Men at work

MEN_at_WORK

All’Uniud a Gorizia si respira aria di novità. Parlo delle numerose iniziative che vengono condotte in porto da diversi studenti (futuri uniferpini?). L’ultima delle quali ha portato in cattedra professionisti delle RP in una serie di workshop organizzati in tutto e per tutto dagli stessi studenti, coordinati dal docente di Teoria e tecnica delle Relazioni Pubbliche Massimo Panzini. Il prossimo appuntamento è mercoledì 31 ottobre alle 11, nella nuovissima aula magna dell’ITI Galilei, in via Puccini. Se ci siete, fate un fischio!

Abbiamo anche creato un evento su Facebook per promuovere l’iniziativa tra quelli che frequentano faccialibro.

Dopo gli incontri sulle relazioni interne ed esterne alla banca, con Alfio Russo, direttore di un istituto bancario di Monfalcone (GO), e sul protocollo, a cura di Francesca Saccà del Comune di Trieste, sarà la volta di Alessandro Nocente, amministratore delegato della società Promomedia (con sede a Musile di Piave). Nocente parlerà delle nuove tecnologie e delle implicazioni dell’uso dei nuovi media nell’ambito delle tecniche di fidelizzazione della clientela.

E’ doveroso fare un plauso al gruppo di questi ragazzi che si sono occupati dell’organizzazione logistica, della grafica e dell’ufficio stampa, mettendo in pratica, forse per la prima volta, quanto hanno studiato.

Da domani, tutti soci UniFERPI! Abbiamo bisogno di nuova linfa che è ansiosa di fare e di mettere in pratica! Che vogliano essere davvero professionisti in sviluppo nonché abili imprenditori di loro stessi.

Annunci

13 commenti su “Relazioni in corso, vento di novità

  1. Sarò presente pure io all’appuntamento (esame permettendo) per poter testare con mano quanto questi ragazzi hanno prodotto.

    Teoria unita alla pratica: finalmente anche all’uni!
    Dovrebbero essere più frequenti queste iniziative – per ogni corso chiedo troppo?
    step by step! meglio accontentarsi per ora su…

    Come dice giustamente Marco: si respira aria fresca, e per gli uniferpini non può che essere un interessante campo di confronto con chi vuole uscire dalla massa.

    Ci vediamo mercoledi.
    stay tuned!

  2. “Teoria unita alla pratica: finalmente anche all’uni! Dovrebbero essere più frequenti queste iniziative – per ogni corso chiedo troppo?”

    In questo momento con la riforma 270 (pochi conoscono) verrà modificata in modo abbastanza importante la struttura di molti corsi di laurea, alcune materie verranno accorpate, altre separate, altre spostate da un anno all’altro… Credo che in questa fase sia importante la partecipazione degli studenti per fare osservazioni e proposte. Rispetto queste iniziative, ovvero quelle di promuovere ed ascoltare fortemente dei professionisti, i quali trasmettono nozioni non acquisite all’università. Condivisibili e rispettate! ..però si sta fortemente trascurando questo cambiamento.

    Cerchiamo quindi di mettere voce al futuro, che sia il nostro o quello di matricole future 😐 senza dimenticarsi, una volta diventati professionisti, la nostra nascita come studenti.

    Scusate per aver preso uno spazio qui per dire questa cosa.

    Buona giornata,
    Massimo Antonini

    Università degli Studi di Udine
    Relazioni Pubbliche – Gorizia

  3. @ Massimo Antonini
    Credo invece che il tuo sia un ottimo intervento quando se non in questo ulteriore periodo di cambiamenti bisogna far sentire la propria voce?
    E poi mai e poi mai dimenticarsi degli studenti sia passati che futuri 😉

    Peccato non poterci essere, mi sarebbe piaciuto moltissimo!

  4. «Tutto ciò che si può dire lo si può dire chiaramente. Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere.» Ludwig Wittgenstein (p. 7 – Tractatus Logicus Philosophicus).

    Vedo un po’ difficile e anche poco ragionevole coinvolgere gli studenti nella decisione della definizione di crediti ed esami. Il decreto affida ai singoli atenei e ai loro regolamenti le decisioni in materia. Certo, questo non vieta che l’ateneo chieda il parere degli studenti, ma bisogna vedere se questi hanno cognizione di causa…

    Non sempre le decisioni possono essere condivise tra più parti. Sinceramente dubito che un coinvolgimento e un “facciamoci sentire” in questo caso abbia senso. La riforma dovrà portare dei cambiamenti significativi, ben vengano questi cambiamenti, perché la realtà che viviamo non è delle migliori.

  5. Hehe. Vi ringrazio tantissimo per la pubblicità al ciclo di eventi, e per il supporto morale (di questo un universitario ha sempre bisogno!).

    Io sono uno dei fortunati che fan parte del gruppo creativo/grafico… Spero vi piacciano i Lego XD

    Ci vediamo il 31 allora!

  6. Allora speriamo che, mattoncino su mattoncino, si creino anche dei piani di studio interessanti per l’interesse del futuro studentesco 😀

    Cognizione di causa… vero, pare ci sia poca. Basti pensare che hanno votato l’11% di tutti gli studenti alle elezioni d’ateneo per i rappresentanti studenti. Quindi ho detto tutto.

    LEGO.. quanti ricordi 😉

    Ci sarò anche io il 31, a presto!

  7. @ Massimoc Antonini: avevo sì sentito di questa intenzione di rivoluzionare i piani di studio, al meno per quel che riguarda Relazioni Pubbliche triennale e specialistica.
    Sono sicuro che trai questionari di valutazione dei corsi avrete spunti per modificare/ampliare/eliminare alcuni corsi, sia dal punto di vista dell’apporto culturale che da quello orientato alla professione.

    @ Reegard: io non ci sarò, ma mi farebbe piacere vedere la locandina.

  8. ciao ragazzi!
    sono un vostro ex collega di RP al Polo Goriziano!
    Voglio fare i miei auguri ai ragazzi che ora stanno gestendo col Panzini questi workshop.
    Pure io avevo contribuito al management di I MECCANISMI DELLE RELAZIONI nel 2006 e vi posso assicurare che è super-utile che ci sia un po’ di “attività pratica” nel mondo accademico, vedrete che un domani vi renderete conto di quanto fortunati siete stati ad aver partecipato a questa attività!
    un in bocca al lupo a tutti, per tutto.
    Mirco Battistella

  9. Mirco, sostanzialmente, da ex sta confermando quanto noi cerchiamo di trasmettere agli studenti: il valore aggiunto dell’ “attività pratica”. Uni>FERPI te lo permette fornendoti i mezzi e lo spazio necessari per esprimere e mettere su campo quanto appreso.

    Siamo consci anche noi però che c’è da studiare! 😀

    ” Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza, son come il nocchiere, ch’entra in un navilio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada.
    Sempre la pratica deve essere edificata sopra la bona teorica.”

    Leonardo da Vinci

  10. Pingback: Una capatina nella professione « UNI>FERPI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...