Elezioni Comitato Direttivo Uni>FERPI

Le elezioni sono alle porte.. Il Comitato Direttivo si rinnova e sono aperte le candidature per rappresentare la propria università. Alcuni ragazzi mi hanno chiesto quali competenze siano necessarie. In realtà, a mio parere, è sufficiente avere voglia di fare e rendersi disponibile…insomma, non sparire dietro lo schermo di un computer ma cercare di intrattenere e stringere sempre di più le relazioni con gli altri ragazzi. In realtà tutto sembra complicarsi quando gli impegni della vita universitaria incombono e pesano, quando il tempo sembra ridursi senza via di uscita. E’ per questo che il Comitato Direttivo prende forma. Perchè insieme magari si può riuscire a fare qualcosa. Rileggo quanto scritto e mi rendo conto che per molti queste possono sembrare solo puri giochi linguistici, parole buttate al vento. Credo in quello che dico e sostengo che sia necessario l’impegno, anche minimo da parte di tutti. Le elezioni sono alle porte e alcuni dei gruppi Uni>FERPI come quelli di Gorizia e Milano si stanno muovendo per cercare di favorire l’incontro e la condivisione. In altre regioni di Italia, come nel Lazio e in Sicilia, stiamo cercando di organizzare eventi Uni>FERPI che possano promuovere l’associazione e offrire l’opportunità di crescita ai giovani studenti. Siamo sicuri di potercela fare, magari compiendo qualche errore, sbagliando in qualcosa. Ci serve l’opinione e il parere di tutti. Le critiche costruttive seguite da proposte concrete possono davvero rappresentare un’importante punto di partenza. E’ solo uno momento di riflessione il mio, ma il blog serve anche a questo, no?

Un saluto a tutti,

Grazia

Annunci

7 commenti su “Elezioni Comitato Direttivo Uni>FERPI

  1. Ciao a tutti!!!
    sarebbe interessante sapere, magari da qualche componente del Comitato Direttivo, come effettivamente lavora quest’organo (organizzazione, funzioni..) e come è stata la sua esperienza all’interno di questo gruppo. Mi piacerebbe avere quindi più informazioni possibili al fine di dare la giusta importanza a queste elezioni avendo ben chiaro di cosa stiamo parlando.

    A prestooooo
    Luca

  2. L’esperienza all’interno del Comitato Direttivo…una bella domanda.:-)
    Parlo della mia esperienza. Fare parte del Comitato Direttivo mi ha fatto crescere, mi ha dato tanto. A dire il vero credo di aver dato qualcosa anch’io, ed è proprio questo scambio che mi ha permesso di imparare, a livello professionale e umano. In realtà vi sono alcuni aspetti del Comitato che occorre migliorare. Siamo studenti e, come è giusto che sia, abbiamo altre mille cose per la testa: università, lavoro, amici, amore. Tutto questo riempie il nostro tempo e riuscire ad organizzarsi non sempre è facile. Fare parte del Comitato significa dedicare un po’ del proprio tempo ad un’attività che in termini economici non ti dà nulla, ma che in termini di esperienza può darti tanto. Ovviamente dipende da come la vivi tu. Il carico del lavoro è poi inversamente proporzionale alla capacità di organizzarsi e coordinarsi. Rappresentare la propria università, offrirsi come punto di riferimento locale per l’organizzazione di eventi, svolgere alcuni ruoli ( come può essere scrivere un articolo, piuttosto che una relazione, occuparsi del sito piuttosto che dell’analisi dei questionari, gestire i gruppi di iscritti locali piuttosto che fare nuove proposte). Queste alcune richieste che potrebbero essere fatte ai membri del CD. Il Comitato è un gruppo formato da ragazzi che decidono di riunirsi, di dividersi i compiti, di aiutarsi. Ma senza stress, nè attacchi di panico. Si decide insieme cosa fare, come muoversi. Ecco come vedo io il Comitato, come per me dovrebbe essere. All’interno del Comitato poi si elegge un coordinatore, che, come indica il termine, coordina e funge da cerniera di collegamento tra il gruppo di studenti e i piani alti della FERPI. Ogni membro del Comitato invece dovrebbe coordinare il gruppo di iscritti presenti nella propria università. In questo modo dovrebbe diventare più facile gestire tutte le attività. In occasione delle elezioni il Comitato decide il programma da portare avanti per due anni. Si definiscono le principali attività e gli obiettivi che si vogliono raggiungere ( es. organizzare un ciclo di incontri con professionisti per gli studenti iscritti, organizzare un evento per attirare studenti non iscritti ad Uni>FERPI.). Questo è ciò che mi viene in mente. Spero di essere stata utile, in ogni caso sono sempre disponibile a rispondere a qualsiasi dubbio. A presto ragazzi,
    Grazia

  3. Ciao Ragazzi!!!!!!
    Rispondo intanto a Marco!
    Allora per il Comitato Direttivo 2007/2009 alcuni ragazzi si sono già offerti. Da Milano siamo in due io e Sarah. Purtroppo, però, Sarah non potrà partecipare all’assemblea di Roma ma supporterà a pieno e darà il suo contributo per tutta la durata dell’incarico in rappresentanza dell’università IULM di Milano. Da Gorizia se non ho capito male dovreste essere in tre. Da Perugia viene Melissa che si è dimostrata volenterosa e disponibile. Infine sto cercando di capire anche cosa decideranno di fare David e Flavio di Roma, Paolo in rappresentanza dell’università di Catania e Claudio dell’università di Bologna.
    Credo di non aver dimenticato nessuno!
    Per la carica di coordinatore nazionale non so, io posso parlare per me e vorrei ricandidarmi, ma non so bene se ci sono altre candidature. Ovviamente ne discuteremo in sede di assemblea e metteremo il tutto ai voti!
    In risposta a Riccardo, invece, ti ringrazio per il tuo post, e mi dispiace che tu non abbia potuto partecipare. Ho monitorato l’impegno attivo da parte dei ragazzi di Gorizia nell’organizzare la serata in pochissimo tempo e nonostante qualche problemino tecnico in merito alla lista contatti. In ogni caso lascio la parola a loro che sapranno sicuramente dirti qualcosa di più.
    Bene ragazzi,
    Grazie mille per i commenti, che sono sempre utili e costruttivi.
    Buona serata a tutti!

  4. Anche io rispondo a Riccardo, parlando anche a nome dei soci che hanno contribuito a organizzare la serata e l’incontro road show uni>ferpi di febbraio. Un mea culpa forse non è sufficiente per coprire la mancanza di informazione capillare che, è indubbio, c’è stata, ne prendo atto.

    Come ha accennato Grazia, il poco tempo e una lista contatti non ampia ha giocato a sfavore dell’organizzazione.

    Ma ci rifaremo! Anzi, colgo l’occasione per dare una notizia in anteprima: entro la prossima settimana vorremmo organizzare un ulteriore incontro – stavolta non una cena, ma nulla esclude che alla fine si possa andare a bere qualcosa tutti assieme – per parlare di uni>ferpi e dei prossimi importanti appuntamenti… stay tuned!
    Per ogni informazione, prego quindi Riccardo di contattarci! L’email di Grazia è già sul sito, ma metto a disposizione anche la mia per le comunicazioni “goriziane”: marco.bardus@gmail.com.

  5. Chiedo umilmente scusa all’Università di Padova!!!!!!!!
    Sono mortificata, ho dimenticato, come temevo, di mettere in elenco anche i due studenti dell’università di Padova che parteciperanno alle elezioni del Comitato Direttivo!
    Ragazzi perdonatemi…
    Un bacione!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...